Taste - Sapori mediterranei

Movida “fracassona” nel centro storico: musica oltre i limiti

Contravvenzioni 8 locali su 14 controllati, emissioni sonore oltre gli orari consentiti e con "rumorosità" oltre i limiti di legge

Personale della Polizia di Stato appartenente alla Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Salerno, ha effettuato, nel corso della notte tra sabato e domenica scorsi, una specifica attività di controllo degli esercizi pubblici per l’intrattenimento e la somministrazione di cibi e bevande, in particolare di quelli ubicati nel centro storico di Salerno, finalizzata alla verifica di eventuali situazioni di disturbo della tranquillità dei cittadini residenti.

In particolare, nel centro cittadino di Salerno, sono stati controllati 14 locali; in 8 casi i poliziotti hanno proceduto a contravvenzionare i titolari (sanzione di 516 euro) per emissioni sonore oltre l’orario consentito in assenza di specifica autorizzazione in deroga e nei confronti di 3 di questi 8 locali gli agenti hanno anche contestato l’ occupazione abusiva di suolo pubblico con tavoli e sedie (sanzione di 169 euro).

Nell’ambito di tali accertamenti, i tecnici dell’Arpac, con l’ausilio dei poliziotti, hanno effettuato, in diversi casi, rilievi fonometrici da cui sono emersi valori di rumorosità ben oltre i limiti di legge, con conseguente disturbo alla quiete pubblica, e, pertanto, i titolari dei locali in questione sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria perché ritenuti responsabili del reato di disturbo della quiete pubblica, previsto e punito dall’art. 659 del codice penale.

Sempre nel centro cittadino di Salerno, gli agenti hanno accertato che il titolare di una discoteca non teneva sgombra da ostacoli la via d’esodo dal locale ed aveva consentito l’ingresso contemporaneo di un numero di persone oltre il limite massimo consentito nell’autorizzazione. Per tali motivi il titolare dell’esercizio commerciale è stato deferito all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà.

Nel Comune di Nocera Inferiore, infine, i poliziotti della Divisione Polizia Amministrativa della Questura hanno rilevato un illecito amministrativo a carico del gestore di un locale, contestandogli di aver gestito, sotto la parvenza di circolo privato, un abusivo esercizio pubblico di bevande con intrattenimenti musicali, elevando un verbale di 5mila euro

Al termine dei controlli, quindi, sono state elevate contravvenzioni per violazioni amministrative per un importo complessivo superiore ai 10mila euro e sono state inoltrate, inoltre, le richieste di adozione dei provvedimenti sospensivi delle attività commerciali ai competenti uffici comunali.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.