Assistenza computer salerno e provincia

Minorenne violentata da un uomo che aveva conosciuto in chat

Si fingeva un suo coetaneo, l'ha sedotta e conquistata sotto falso profilo, poi la violenza durata un'intera notte

Federica D'Ambro

Proseguono, purtroppo, i casi di violenze avvenute tramite storie e conoscenze nate online, tramite i social network. Come la storia raccontata dal quotidiano La Città, dove una giovane è stata violentata da un uomo che aveva conosciuto tramite chat di Facebook. Il fatto è avvenuto a Montecorvino Rovella, la protagonista è una 17enne gravata da un lieve handicap che, ingenuamente, si era infatuata di un artigiano 40enne conosciuto in chat. L’uomo, originario di Santa Maria Capua Vetere, si è finto un suo coetaneo nascondendosi sotto un falso profilo Facebook. L’uomo e la ragazza si sono conosciuti fino a parlare quasi ogni giorno, poi la decisione di vedersi. Fissarono l’incontro ma il 40enne portò la giovane nel Casertano, per poi violentarla per tutta la notte. La giovane si rese conto di quello che stava per accadere troppo tardi. Il giorno dopo i genitori denunciarono la scomparsa della figlia, i carabinieri riuscirono ad individuare facilmente la zona del casertano portando la ragazza a casa. Sin da subito il 40enne è stato denunciato, a dicembre ci sarà l’udienza preliminare. Le accuse, confermate dall’artigiano, sono di violenza sessuale su minore.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.