Taste - Sapori Mediterranei

“I migranti sbarcati a Salerno in albergo e gli italiani sfollati del terremoto in tende”

Il commento del movimento salernitano di Salvini, questa mattina sit-in di protesta alla Stazione di Salerno

Il movimento salernitano di Salvini a seguito dell’ennesimo sbarco di immigrati clandestini al porto di Salerno commenta così: “ Sono sbarcati più di mille migranti che prontamente sono stati assistiti e ospitati in strutture ricettive dotate di ogni confort, tutto questo mentre, e non è una speculazione bensì un dato di fatto, circa tremila sfollati del terremoto di Lazio e Marche sono accampati dentro a tende sottoposti alle inevitabili intemperie ed escursioni termiche tra la notte ed il giorno tipiche di quelle zone montane, assistiti dalla protezione civile e dai tanti italiani di buon cuore che si sono attivati in mille modi per portare loro aiuto e solidarietà. Ancora una volta appare in tutta la sua cruda realtà la disparità di trattamento a sfavore degli italiani; infatti più di mille migranti non erano ancora arrivati sulla nostra costa che già tutta la macchina affaristica si era messa in moto con la gara tra Caritas e cooperative a fare la corsa a chi arriva prima per aggiudicarsi l’ambito premio in denaro. Tutto questo mentre centinaia di famiglie vittime del terremoto dell’Emilia del 2012 vivono ancora nei container e non è dato sapere di preciso quando, forse tra tre mesi, quindi in piena stagione invernale, giungeranno le nuove unità abitative prefabbricate per i terremotati di Lazio e Marche. Per questo motivo il movimento Noi con Salvini farà sentire la propria voce con un sit-in il giorno 3 settembre dalle ore 11.00 alle ore 13.00 presso la stazione centrale di Salerno per ricordare ancora una volta che gli italiani non sono cittadini di serie C”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.