Pizzeria Betra Salerno

Migliorini, la prima del gigante e i tempi per la condizione

Il centrale non è ancora al 100% ma Colantuono punta forte su di lui

Carmine Raiola

Debutto non male per la Salernitana 2018/2019.
La squadra granata, infatti, ha ottenuto contro il Palermo un buon pareggio considerando anche la caratura dell’avversario.
In questo match hanno debuttato con la maglia del cavalluccio marino diversi giocatori come Micai, Di Tacchio e Di Gennaro per fare qualche esempio ma vogliamo concentrarci sull’esordio in granata di Marco Migliorini.
Il centrale di Pescheria Del Garda, ha disputato una discreta partita tenendo conto che si è aggregato alla squadra da poco tempo è dunque aveva pochi minuti nelle gambe.
Colantuono ha deciso di puntare su di lui per tenere a bada il centravanti palermitano Moreo, per via delle sue caratteristiche che lo hanno fatto preferire a Mantovani.
Complessivamente, come detto, non ha sfigurato anche se ha commesso degli errori che potevano veramente costare caro alla Salernitana, su tutti un disimpegno sbagliato che ha dato a Trjkovski la più grande occasione del match ovvero la traversa che il rosanero ha colpito e che ha di fatto salvato i granata.
Altri errori li ha commessi, poi, in fase d’impostazione su lanci lunghi e passaggi filtranti.
Come detto il centrale non è ancora al top della forma, la sensazione è quella che quando sarà al 100% potrà diventare uno dei perni della difesa ed in generale di tutta la squadra granata.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.