No Signal Service

Miglior terreno di gioco del campionato: Arechi terzo, ultimo il Biondi di Lanciano

Alla società ultima in classifica sarà decurtata una somma, derivante dalle risorse collettive, da investire nella miglioria del terreno

“Per migliorare la spettacolarità della partita, risulta necessario garantire la miglior condizione del terreno di gioco”.

E’ il messaggio che apre il contest sul miglior terreno di gioco del campionato cadetto. La Lega di B, infatti, ha istituito un premio per sensibilizzare le società a comportamenti virtuosi ad avere campi adeguati in ogni situazione, stagione, evento e condizione.

Con due classifiche distinte, una per i campi naturali e una per quelli artificiali, una Commissione composta da capitani, allenatori, produttori televisivi e l’agronomo della Lega proclamerà il miglior campo al quale verrà concesso, al termine della stagione, un riconoscimento economico.

Alla società ultima in classifica sarà decurtata una somma, derivante dalle risorse collettive, da investire nella miglioria del terreno.

Il conteggio finale ancora deve essere ufficializzato ma secondo una stima già redatta dalla Lega di B dalla 14esima alla 38esima giornata lo stadio Arechi si è classificato terzo, sotto Latina e Spezia, con una media punteggio di 3,75. All’ultima posizione invece lo stadio della Virtus Lanciano con una media di 2,85.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.