No Signal Service

Mezzaroma dopo l’ingaggio di Sannino è fiducioso per la prossima stagione

Il co-patron della Salernitana vuole mantenere tutti i prezzi pregiati della rosa granata e integrarli per poter giocare una stagione più tranquilla.

Un punto è stato messo. Beppe Sannino è il nuovo allenatore granata e anche Marco Mezzaroma è convinto che questo sia un’ottimo inizio per la nuova stagione: “Adesso abbiamo un punto fermo con Sannino, il quale mi ha fatto un’ottima impressione e ha detto una cosa che ci ha colpito, cioè che quello di venire alla Salernitana era un suo sogno, un suo forte desiderio, ci ha fatto particolarmente piacere, è motivato e credo possa fare un buon lavoro”. Il co-patron spera anche di fare una visita ai granata durante i diciassette giorni di ritiro a Sarnano: “Dovrei essere presente il mese di luglio è strano come anche quello di dicembre per quanto riguarda le chiusure di cassa delle varie attività, c’è sempre qualcosa”.

Dopo la scelta del mister ora si comincia con la scelta dei giocatori per la prossima stagione: “Partiamo dal fatto che abbiamo una buona base la difesa con i centrali recuperati, c’è una difesa di prim’ordine, di ottimo livello che abbiamo integrato con l’acquisto degli esterni. In attacco abbiamo una delle coppie migliori della serie B e cercheremo di sondare il mercato per integrare la rosa anche a centrocampo per aumentare il tasso di qualità. Lo scorso anno siamo stai sfortunati in difesa, a centrocampo il riscatto di Odjer è un segnale importante, il ragazzo ha fatto bene ed è di ottime prospettive; stiamo lavorando in maniera molto puntuale”.

Patron Mezzaroma ha sempre tenuto a cuore il settore giovanile della Salernitana, nonostante i risultati poco incoraggianti della scorsa stagione e l’addio delle due punte Cappiello e Martiniello, l’argomento è sempre attuale: “E’ stato un tema che ho affrontato con Sannino e il Direttore, ho pregato il mister di analizzare anche i calciatori del settore giovanile, non solo quelli della Primavera ma anche i più giovani e di prospettiva. C’è sintonia con Fabiani per cercare di sviluppare il settore giovanile, al mister gli piace anche lavorare coi giovani e cercare di lanciare dei giovani; purtroppo il tema è sempre molto delicato, bisogna saperli gestire e anche essere capaci nel non bruciarli quando sbagliano”.
Dopo la doppia finale play-out i co-patron promisero di accorciare i tempi ed anticiparli per quanto riguarda la rosa e la scelta della guida tecnica. Marco Mezzaroma però vuole fare un distinguo rispetto alle scorse stagioni e crede fermamente di aver mantenuto la promessa: “Obiettivamente rispetto allo scorso anno quest’anno partiamo col nuovo allenatore e con una squadra che ha già un’importante ossatura e solo in termini numerici va integrata, c’è ancora il mercato. Questa è una condizione di tutte le società, anche in Serie A, purtroppo nella comunicazione a Salerno ci sono dei ritornelli che a forza di ripeterli diventano delle verità ma non è così”.
Una parte importante di questa ossatura è sicuramente la coppia Coda-Donnarumma: “I pezzi importanti di ogni squadra sono appetiti da tutte le compagini, sono due giocatori della Salernitana, sono sotto contratto con noi e vogliamo tenerli”.

Patron Lotito ha dichiarato in un’intervista che il prossimo anno l’obiettivo sono i play-off: ”Sinceramente lo condivido, stiamo cercando di fare una squadra più competitiva dello scorso anno. Programmi non ne faccio molti, vedremo dove arriviamo ma sulla carta ci sono le condizioni per lavorare bene e sono fiducioso”. Il co-patron infine ha voluto lanciare un messaggio ai supporter granata: “I tifosi li ringrazio sempre, non hanno fatto mancare l’appoggio seppur con le giuste critiche. Stiamo lavorando per fare in modo che il prossimo anno sia meno tribolato di quello che abbiamo appena passato. Il calore dei tifosi è e deve essere per la Salenitana, non per Lotito o Mezzaroma, ma per la Salernitana”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.