Taste - Sapori mediterranei

Mercatini di Natale, il Comune prepara la rivoluzione: pronto un bando per i commercianti

Ammessi solo chi vende merce strettamente legata al Natale, mercatini in diverse zone della città: dal Lungomare Trieste alla novità del Parco del Mercatello e zona orientale

Il pensiero è già al Natale per la Giunta comunale di Salerno, nello specifico l’amministrazione si è messa al lavoro per istituire un bando pubblico per la realizzazione dei mercatini di Natale, viste le numerose istanze di occupazione di suolo pubblico legate al tema natalizio che sono arrivate a Palazzo di Città. La Giunta, quindi, ha ritenuto opportuno aprire un bando con delle linee guida specifiche.

Il mercato natalizio sarà aperto dal 6 dicembre al 6 gennaio. I soggetti ammessi a partecipare al bando dovranno essere operatori commerciali su aree pubbliche, artigiani e mestieranti, nonché gli enti e le associazioni operanti nel settore dotate di apposito statuto e atto costitutivo, iscritte ad uno degli Albi delle Associazioni o ad Associazioni del Commercio e dell’Artigianato presenti sul territorio, Associazioni culturali e di quartiere attive sul territorio.

Dettagli anche per le aree che saranno interessate dall’evento, ovvero la  corsia fronte strada del tratto di Lungomare Trieste da Piazza Cavour (inclusa) al largo posto in corrispondenza della traversa di Via Velia. Piazza S. Agostino. Tempio di Pomona. Vicolo S. Petrillo (Largo S. Giovanniello). Via Gaetano D’Agostino (viale tra la Villa Comunale ed il Teatro Verdi). Zona Orientale – Piazza Caduti Civili di Brescia. Lungomare Marconi – area orientale e successiva a quella attualmente destinata a Mercato Etnico. Parco del Mercatello. Tratto di strada pedonale in via Posidonia compreso tra la via Orofino e la via Sciaraffia

L’iniziativa non dovrà prevedere costi per l’amministrazione ed è stato certificato anche un elenco delle categorie merceologiche ammesse che dovranno essere strettamente rapportate al tema del Natale:

Addobbi per Presepi e alberi di Natale; – Ferro Battuto, Rame e Ottone; – Giocattoli Natalizi; – Libri e Stampe; – Rigattieri/Antiquariato; – Articoli da regalo Natalizi; – Dolciumi/Alimentari tipici; – Cioccolato e suoi derivati; – Castagne e suoi derivati; – Artigiani del Legno; – Artigiani;

Gli aggiudicatari verseranno la tassa di occupazione di suolo pubblico, in base alla vigenti tariffe mentre, per quelle aree che dovessero ricadere in area demaniale, in sostituzione della predetta tassa si procederà al versamento del canone demaniale

 

 

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.