Pizzeria Betra Salerno

Menichini: “Vogliamo battere la Casertana. Lo dobbiamo al nostro pubblico”.

Il tecnico della Salernitana pronto a fare lo sgambetto ai falchetti: "Loro assetati di punti ma vogliamo concludere in bellezza"

admin

E’ il giorno prima della festa ma Menichini tenta di tenere alta la tensione nel gruppo granata. Il derby con la Casertana è l’ultimo atto di un campionato esaltante da chiudere in bellezza pur nella consapevolezza che l’approccio nervoso al match non sarà, forse, quello dei giorni migliori: “Domani scenderemo in campo con la voglia di fare una bella prestazione per i nostri tifosi che sappiamo bene quanto ci tengono a questo derby. Vogliamo regalargli un’altra giornata di soddisfazioni dopo quest’annata straordinaria che ha già dato tantissime gioie ed emozioni”.
Questo in sostanza il Menichini pensiero che non ha affatto digerito il ko di Messina: “Vogliamo riscattare innanzitutto la gara di Messina” – ha proseguito il tecnico – “ma come ho detto ai ragazzi partite come quelle di domani non vanno caricate ulteriormente, è un derby e le motivazioni ci saranno da entrambe le parti per far sì che sia una bella partita e una bella giornata di sport. Al termine della gara ci sarà anche la celebrazione dei protagonisti di questa straordinaria stagione e vogliamo festeggiare con tutta la Città con un bel risultato”.
Ci sarà da mettere un undici in campo capace di fronteggiare una Casertana alla ricerca di punti play off: “In linea di massima ho già deciso gli uomini con cui partiremo domani ma come sempre mi riservo le ultime valutazioni. La Casertana è una squadra che era partita con obiettivi importanti e una rosa di qualità. Un gruppo con tanti giocatori con trascorsi in categorie superiori che verrà all’Arechi per giocarsi tutte le possibilità per accedere ai play-off. Dobbiamo aspettarci un avversario che ci darà filo da torcere ma noi vogliamo fare bella figura davanti al nostro pubblico”.
In ultimo un pensiero che ripercorre tutte le tape della cavalcata vincente: “Abbiamo iniziato questa stagione per disputare un campionato di vertice, non abbiamo mai mollato in momenti difficili e abbiamo centrato un traguardo storico per la nostra gente a due giornate dalla fine del campionato. Il tutto tra tante problematiche e contrattempi. Va dato grande merito a tutti i protagonisti di questa stagione indimenticabile”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.