Pizzeria Betra Salerno

Menichini: “Lapadula è illegale”

Con una battuta il tecnico granata elogia l'attaccante avversario. Sugli espulsi: "Agonismo eccessivo"

admin

Avrebbe certamente preferito festeggiare il suo ritorno sulla panchina della Salernitana con un risultato pieno ma alla fine anche Menichini non può che essere soddisfatto per la prestazione della squadra granata. Anzi. E’ col sorriso che il trainer toscano si presenta in sala stampa. Si lascia anche scappare una battuta, indirizzata al migliore in campo, Lapadula, che Menichini ha definito “illegale”. Protagonista indiscusso del match per il gol del pareggio e per l’assist del temporaneo vantaggio del Pescara.  Per quanto riguarda la gara, breve ma lucida l’analisi del trainer. “Siamo una squadra che necessita di punti per la salvezza. Oggi sapevamo che avremmo incontrato un ottimo Pescara, un avversario molto difficile da affrontare e per di più con profondo scoramento per la classifica deficitaria. Ma sono molto soddisfatto della prestazione offerta dai miei ragazzi. Preferivo vincere ma per oggi va bene così. Questo è un ambiente molto caldo, dove bisogna mantenere i nervi saldi per affrontare le situazioni difficili. Oggi siamo riusciti a fare una bella partita”. Nota dolente le espulsioni. Sono ben 11 quelle che si contano in casa granata dall’inizio del campionato. Contro il Pescara ce ne sono state due, entrambe per rosso diretto. “Credo che le espulsioni frequenti dipendano dall’eccessivo agonismo dei calciatori. Ripeto, Salerno è una piazza molto esigente e difficile dal punto di vista calcistico. I tifosi vogliono sempre il massimo e questo carica molto i calciatori sul piano dell’agonismo. Proprio per questo prima della gara mi ero raccomandato con i calciatori di stare attenti, ed invece sono ricaduti nel tranello”. Infine, Menichini glissa in maniera diplomatica sulla questione della mancata riconferma dopo la vittoria dello scorso campionato. “Nel calcio non si può portare rancore. Ormai è acqua passata. Io sono contento e soddisfatto della straordinaria impresa compiuta l’anno scorso con la promozione in serie B ed il record di punti. Un traguardo ovviamente raggiunto grazie al lavoro di tutti. Ora sono di nuovo qui ed il mio compito è quello di traghettare questa squadra verso la salvezza, lavorando compatti, tutti insieme”.

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.