Pizzeria Betra Salerno

Mantovani contro Lucioni, sfida tra i guardiani delle difese

Il romano ritrova una maglia da titolare, il giallorosso alla nona partita consecutiva

Carmine Raiola

Mancano pochi giorni e la Salernitana affronterà l’ostico Lecce.
Quella dell’Arechi sarà una partita importantissima per entrambe le squadre che sperano in una vittoria per migliorare le rispettive posizioni in graduatoria.
Importante, dunque, sarà la prestazione delle due difese che dovranno essere abili a contenere gli attaccanti dell’opposta compagine.
Avranno un compito fondamentale, in particolare Valerio Mantovani e Fabio Lucioni che dovranno guidare le rispettive retroguardie.
Partiamo dal padrone di casa. Complice anche la squalifica di Migliorini, Valerio Mantovani contro il Lecce dovrebbe ritrovare la maglia da titolare.
Sulla base di quanto Gregucci ha provato in questi giorni, lo stopper romano dovrebbe giocare centrale al fianco di Perticone e Gigliotti, occhio però a capitan Schiavi (che in queste ore ha recuperato dai problemi fisici che lo hanno costretto a non disputare la trasferta di Palermo) il quale potrebbe tentare anche sorpassare Mantovani nelle idee tattiche del trainer granata.
Se dovesse essere confermata la sua presenza in campo, il centrale romano ritroverebbe la prima maglia da titolare del 2019 dopo essere stato relegato in panchina contro la squadra rosanero.
In questo campionato Mantovani ha saltato soltanto 6 partite contro Palermo (andata e ritorno), Lecce, Benevento, Carpi e Foggia disputando in totale 1.103 minuti totali.
Arrivato in granata nel 2016, il centrale di Roma nel corso degli anni ha avuto una grande crescita che ha attratto su di lui l’interesse di squadre di Serie A.
Importante sarà per il romano sfruttare questa chance per diventare uno dei pilastri per questo girone di ritorno.
Passiamo al centrale ospite. Fabio Lucioni è alla sua prima stagione in giallorosso.
Dopo un’avventura lunga 4 anni con il Benevento nella quale ha conquistato le due storiche promozioni consecutive in B e poi in A, lo stopper umbro da luglio veste la maglia dei pugliesi.
La sua stagione è stata caratterizzata da uno stop in seguito ad una squalifica per doping che lo ha tenuto fuori dal rettangolo verde per alcuni mesi.
Dopo aver disputato le prime due giornate di campionato (in seguito alla prima sospensione del provvedimento) contro la sua ex Benevento e la Salernitana, il centrale è tornato nuovamente in campo solo alla dodicesima giornata ( a novembre) contro il Cosenza visto che la sospensione della squalifica è stata in un secondo momento revocata.
Dalla trasferta calabrese in poi, Lucioni non ha saltato neanche una partita disputando 8 match consecutivi nei quali ha trovato anche il primo gol in stagione contro il Padova.
In passato, Lucioni ha già fatto male alla Salernitana.
Un esempio è il gol del 2-1 siglato nel match tra i granata ed il Benevento del 10 ottobre 2016.
Quella di sabato sarà dunque una sfida da non perdere tra due centrali che metteranno in campo tanta grinta per mantenere inviolata la propria porta.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.