Taste - Sapori Mediterranei

Mangia broccoli sott’olio, in ospedale intossicato dal botulino

Il 60enne è arrivato all'ospedale di Vallo della Lucania con i sintomi del botulismo, un batterio che si è generato all'interno dei broccoli conservati male

Federica D'Ambro

Mangia broccoli sott’olio conservati in casa e finisce in ospedale con una grave intossicazione da botulino. Il fatto è accaduto ad un 60enne di Rofrano, che si è recato all’ospedale di Vallo della Lucania con i sintomi di un’intossicazione alimentare. Come rivela il quotidiano La Città. Una volta arrivato al San Luca l’uomo è stato trasferito nel reparto di rianimazione. I broccoli mangiati dall’uomo erano stati conservati male e dunque contaminati dal batterio. Il botulismo è una malattia paralizzante causata da una tossina prodotta da un batterio che produce spore che possono resistere all’ambiente esterno anche per lungo tempo, finché non si sviluppa. Il botulismo alimentare inoltre, può colpire individui di tutte le età e non è trasmissibile da persona a persona. La sintomatologia di tale batterio, si sviluppa tra le 12 e le 36 ore, dall’ingestione dell’alimento contaminato. Il caso del 60enne di Rofrano non è il primo: già diversi salernitani sono stati vittima del batterio presente nei cibi inscatolati o conservati male.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.