Taste - Sapori Mediterranei

Maltempo, cadono in mare 6 contenitori al Porto di Salerno: operatori evitano il peggio

Questa notte l'episodio che richiama l'attenzione sulla sicurezza, il segretario della Filt Cgil Arpino: "Personale con professionalità ha operato evitando il peggio, ora basta, bisogna salvaguardare salute dei lavoratori".

“E’ da tempo ormai che nel Porto di Salerno si stanno verificando gravi episodi che mettono a serio rischio la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro”. Così il segretario generale Filt Cgil di Salerno Gerardo Arpino, prende in esame la questione riguardante la sicurezza nello scalo salernitano.

“L’ultimo, solo in ordine di tempo è quello di questa notte a causa delle avverse condizioni meteo e forte vento sono caduti in mare circa 6 contenitori e solo la fortuna e la professionalità del personale ha evitato il peggio”.

“Il nostro intento è quello di richiamare all’attenzione gli Enti preposti su tutti quei fattori che comportano un’altissima esposizione al rischio di infortunio per i lavoratori che operano all’interno delle aree portuali, chiedendo, per l’ennesima volta, l’attivazione di una urgente attività ispettiva, volta a scongiurare il rischio di incidenti che, data la peculiarità dell’attività portuale hanno avuto anche conseguenze estreme”.

“Basti pensare che negli ultimi anni si sono verificati numerosi ed inaccettabili gravi incidenti, un vero e proprio bollettino di guerra, in molti casi con conseguenze drammatiche”.

“In questa realtà, investire in sicurezza e valorizzare le risorse umane, significa creare valore aggiunto in termini di produttività, sviluppando nel contempo partecipazione, senso di appartenenza e più in generale lavoro sicuro, in tutti i sensi”.

“E’ necessario, davvero, voltare pagina e, definire tutte le azioni utili al fine di salvaguardare in maniera sostanziale e non formale, la salute, l’integrità e la vita delle persone all’interno del Porto di Salerno. Bisogna lavorare tutti insieme per la sicurezza e deve essere assolutamente considerata come una necessità e non come un costo per le imprese. Perché di lavoro non si può morire”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.