Pizzeria Betra Salerno

Maistro l’arma di Ventura

Il sacrificio di Akpa, la duttilità del 21enne di Rovigo e in mediana è ballottaggio Odjer-Dziczek

Salvate il soldato Akpa, se si potesse sintetizzare così, il “sacrificio” in gara di Jean Daniel che ha dato respiro ai muscoli dei compagni brillando come nessuno poteva immaginare, dopo uno stop, l’ennesimo, da quanto veste la maglia granata. Ventura lo tiene “salvato” tra i preferiti ma un altro match così sarebbe troppo anche per lui, così all’Arena Garibaldi il ragazzo di Tolosa guarderà i compagni dalla panchina. Spazio, si spera, al recuperato Fabio Maistro, una delle note liete di inizio torneo. L’ex Rieti potrebbe rientrare dal primo toccando quella zona di campo a lui più congeniale, tra le linee, ma molto dipende dalla composizione del reparto. Il tecnico genovese, infatti, non ha un grande roster di scelte, l’idea è questa: Odjer o Dziczek. Manco a dirlo, l’altro resta lui: Francesco Di Tacchio. Con il polacco la Salernitana giocherebbe a quattro, sostanzialmente, dando spazio oltre la linea mediana a Maistro, con Odjer invece il 21enne di Rovigo avrebbe i compiti della mezzala. Sugli esterni il copione sarebbe lo stesso visto all’Arechi contro il Perugia, a sinistra Lopez e a destra Sofian Kiyine. Da valutare la possibilità di vedere Lombardi dall’inizio, con Kiyine spostato a sinistra. Dietro, nonostante la pesantezza nelle gambe, devono stringere i denti Jaroszynski, Karo e Migliorini. Davanti ci sarà Djuric, al suo fianco Lamin Jallow, troppo presto infatti per riproporre Giannetti che potrebbe essere convocato ma difficilmente sarà in campo dal primo minuto.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.