Elezioni Mimmo De Maio

L’uxoricida di Laviano torna a casa

Per l'uomo era già stata disposta un'attenuazione della misura cautelare, si trovava presso una struttura sanitaria

È stato disposto il trasferimento in regime di arresti domiciliari presso la sua abitazione per Francesco Cifrodelli, omicida ottantenne accusato di aver strangolato la propria consorte nei mesi scorsi. Un fatto di cronaca che lasciò senza parole la piccola comunità lavianese. L’indagato era detenuto presso una struttura sanitaria che lo aveva accolto dopo l’ordinanza di revoca della custodia cautelare in carcere. Grande soddisfazione da parte del difensore. l’avvocato Giovanni Vitale che attende la imminente chiusura delle indagini che dovranno chiarire ancora molti aspetti di questa triste vicenda.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.