Pizzeria Betra Salerno

Luglio.. m’ha fatto una promessa

Sondaggi, proposte, offerte e accordi: le trattative granata due settimane prima del ritiro di RIvisondoli

Promesse, accordi, sondaggi, si apre così la sessione estiva del calciomercato, utile per la costruzione della Salernitana stagione 2018/2019. Ad oggi operazioni in uscita dei granata, con Sprocati partito verso la Capitale, sponda biancoceleste, per la nuova Salernitana sono stati già individuati degli elementi, in particolare per il centrocampo. Terminata il periodo utile per esercitare i riscatti, 18-20 giugno, passato anche quello per i controriscatti, 21-23 giugno, da oggi si è aperto il mercato con la chiusura ufficiale prevista il 17 agosto, alle ore 20.00. Un gong valido però solo per le società di serie A e serie B, le squadre di terza serie infatti potranno operare sul mercato fino al 25 agosto, con chiusura alle 12:00. Una apertura che lascia spazio alle cessioni per i granata, per eventuali esuberi in rosa, ma è assolutamente prematuro.

PRIMA DI RIVISONDOLI

Stefano Colantuono si augura di trovare in ritiro già una buona parte della compagine, in modo da lavorare su gambe, moduli e schemi. Operazione che sembra essere conclusa, anche se non ufficializzata, con contratto che potrebbe essere depositato nelle prossime ore, quella di Mazzarani. Stesso discorso per Bellomo, anche se per quest’ultimo restano tanti punti interrogativi legati alla sua posizione nello scacchiere tattico pensato da Colantuono. A centrocampo si è complicata la trattativa legata a doppio filo Altobelli-Castiglia. I granata hanno trovato l’accordo con la Pro Vercelli ma attualmente c’è distanza sul contratto da far siglare al 29enne di Ceva, tant’è che anche l’operazione per portare Altobelli in granata è in stand-by. Accelerata, invece, per l’accordo tra Sampdoria e Salernitana su Antonio Palumbo. Il centrocampista che quest’anno ha giocato a Trapani è pronto a vestire il granata, è stato trovato l’accordo per il prestito a costo zero, con diritto di riscatto per la Salernitana. Palumbo potrebbe rappresentare una alternativa a Castiglia, anche se non si esclude l’arrivo del capitano della Pro, l’impressione è che le parti potrebbero negoziare ancora qualche giorno ma non si andrà per le lunghe. In difesa due, sostanzialmente, gli obiettivi su cui pare essersi concentrata l’attenzione del direttore sportivo Fabiani. In primis il difensore polacco, di proprietà dell’Udinese, Pawel Bochniewicz. Il calciatore piace alla Salernitana, anche qui si prova a strappare un prestito con diritto di riscatto. Si è aperta la trattativa per un altro centrale, vecchio pallino anche nelle passate sessioni, Leonardo Blanchard. Il cartellino è del Carpi, su di lui ci sono anche Brescia e Pisa ma entrambe pare abbiano intenzione di prendere il difensore in prestito magari con diritto di riscatto, i granata invece sarebbero intenzionati all’acquisizione del cartellino, opzione che piace molto di più al Carpi che al momento non è interessata a trattenere il calciatore. Con caratteristiche diverse, utilizzabile anche nel 3-5-2 sulla linea di centrocampo, è in arrivo Sedrick Kalombo, 23enne che sul versante destro può essere utilizzato, appunto, in diverse posizioni. Per lui sarebbe pronto un triennale dopo un buon campionato tra le file del Gubbio. In avanti, detto di Jallow, si lavora per l’acquisto del cartellino. I granata sono interessati (il Chievo preferirebbe cedere completamente l’attaccante gambiano evitando un ulteriore prestito), l’impressione è che si possa raggiungere l’accordo anche perchè il calciatore è gradito a Colantuono ed ha le caratteristiche che mancano al reparto avanzato dei granata. Caratteristiche richieste dal tecnico romano accendono i riflettori su un attaccante che potrebbe arrivare dalla A. Piace, infatti, Felipe Avenatti di proprietà del Bologna. Una offerta ancora deve essere formulata ma i granata si sono interessati all’attaccante, così come fatto per Milan Djuric. Intanto i granata non “mollano” il tavolo con la Ternana per parlare di Montalto. L’ex granata vuole la Salernitana ma c’è una forbice da “tagliare” tra la richiesta formulata da Fabiani e la società rossoverde. Il gioco al rialzo potrebbe terminare quando sarà delineato anche il futuro delle Fere, ripescati in B o ripartire dalla terza serie. Anche queste incertezza potranno aprire nuovi spiragli sul mercato, su tutti l’interesse dei granata per Fabio Mazzeo. Il calciatore, manco a dirlo, sognerebbe di tornare a Salerno, la sua Salerno. Ovviamente si trova bene a Foggia dove ha concluso un anno da assoluto protagonista e qualora i satanelli riuscissero a restare in Cadetteria, così come hanno meritato sul campo, tutte le “ipotesi” di partenza svanirebbero. Intanto il primo giorno di mercato è arrivato, un countdown più corto e un luglio che si prospetta sempre più caldo.

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.