Taste - Sapori Mediterranei

Lotta al bracconaggio, Enpa Salerno: “Carabinieri di Borgo Carillia, grande esempio per tutti”

LE FOTO - Ennesimo colpo portato a segno dai militari della stazione di Borgo Carillia, operazione a cui hanno collaborato le guardie Enpa della Protezione animali di Salerno

Ennesimo colpo portato a segno dai militari della stazione di Borgo Carillia, coordinati dal M.A.  LORITO Vittorio. Operazione a cui hanno collaborato le guardie Enpa della Protezione animali di Salerno, che ha portato al deferimento all’A.G. competente, di due soggetti intenti all’attività venatoria con l’ausilio di apparecchi acustici vietati.

Durante alcuni controlli sul regolare svolgimento della caccia, i militari e le guardie udivano ininterrottamente in lontananza il verso del Tordo bottaccio, ipotizzando si trattasse di un richiamo acustico, si avvicinavano alla zona. A pochi metri da un’auto parcheggiata vi erano due soggetti armati e nell’auto vi era un richiamo acustico con altoparlante e le registrazioni di versi di avifauna tra cui il Tordo bottaccio. Alcuni esemplari di quest’ultimo turdide, erano stati abbattuti dai due soggetti. Questi ultimi sono stati condotti presso la locale stazione per redigere gli atti a loro carico. Oltre il deferimento, sono stati sanzionati amministrativamente per alcune irregolarità.

“La Legge 157/92 proibisce l’utilizzo di questi mezzi poiché traggono in inganno l’avifauna in migrazione che viene così illecitamente abbattuta o catturata” – replicano le guardie dell’Enpa – “e la professionalità e la dedizione dei carabinieri di  Borgo Carillia , e in modo  particolare del M. A. Lorito. nel combattere questi atti di bracconaggio, è per noi motivo di elogio e ringraziamento nei loro confronti”.

22688440_10214837794529008_943111355676421632_n

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.