Pizzeria Betra Salerno

Lotito: “Salernitana non meritava la retrocessione, a Salerno bisogna cambiare mentalità”

Il Co-patron granata:" La squadra era competitiva, è stata una stagione storta"

Carmine Raiola

È un Claudio Lotito soddisfatto per la salvezza raggiunta, quello che si presenta in sala stampa dopo la partita del Penzo. Il patron granata si è così espresso:” La Salernitana non meritava la retrocessione, ho parlato questa mattina con i ragazzi ed ho chiesto loro di giocare con determinazione ed essere compatti perché si vince e si perde tutti insieme. La squadra era competitiva ma ha avuto problemi nel corso della stagione”.

Lotito ha poi continuato:” Penso di aver fatto il mio lavoro negli interessi della Salernitana, ci ho messo la faccia. Menichini ha fatto ritrovare l’unione del gruppo con tanti calciatori come Orlando che ha dato un grande contributo pur giocando poco fino a questo momento, il suo contratto prevede il rinnovo in caso di salvezza. Abbiamo riparato agli errori commessi nella sostituzione di Colantuono che non riusciva a sopportare le pressioni di questo ambiente. Ciò che chiedo ai tifosi è di starci vicini, se non sono stato sempre presente è per via dei miei tanti impegni. Molte volte tanti giocatori rifiutano Salerno a causa dell’ambiente, le contestazioni non possono essere fatte contro una società che ha investito in strutture e giocatori ma per causa concrete, bisogna cambiare mentalità. Siamo stati a rischio retrocessione e questo non deve accadere più per una squadra come la Salernitana”.
Il co-patron ha poi svelato un piccolo retroscena:” Ho detto io a Micai di continuare a giocare”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.