Pizzeria Betra Salerno

Lotito a carte scoperte: “Se vengo eletto dovrò cedere la Salernitana”

Il co-patron granata: "In caso di ruolo istituzionale mio cognato si occuperà della società nella maniera che riterrà più opportuna"

“Si tratta di una scelta tra l’interesse collettivo e il personale, non è facile, se ricoprirò ruoli istituzionali in termini formali e sostanziali sarei costretto a cedere, eventualmente deciderà Mezzaroma cosa fare. Una cosa è certa: se ci sono io, mi occupo di Salernitana. Altrimenti, in caso di elezione, se ne occuperà mio cognato nella maniera che riterrà più opportuna”. Parole e musica di Claudio Lotito, intervistato dal quotidiano Il Mattino, il co-patron granata che giovedì potrebbe essere eletto come presidente di Lega B, lasciando così la presidenza della Salernitana al cognato, tutte le quote passerebbero proprio a Mezzaroma, una rivoluzione anche dal punto di vista della incompatibilità con la Lazio nella massima serie, in vista dei nuovi regolamenti sui casi specifici. Continua l’intervista a Lotito a Il Mattino, oggi in edicola: “Ci sono tante variabili, è ancora tutto in embrione e possono accadere tante cose in questi giorni. Tutto è ancora da verificare. Questa è una fase particolare, di transizione. Una fase complicata. Da presidente di Lega non potrei certo andare a vedere solo la Salernitana, ma tutte le squadre di B. Nell’interesse collettivo. Purtroppo alle volte nella vita bisogna anche avere la capacità di rinunciare”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.