Assistenza computer salerno e provincia

L’orco era il papà, abusi sessuali sulla figlia 13enne

Questa mattina l'uomo è stato arrestato, la giovane vittima che oggi ha 15 anni solo in alcuni casi è riuscita a sfuggire alle violenze

Federica D'Ambro

OLEVANO SUL TUSCIANO – Violenza sessuale aggravata ai danni di minori. Questa l’accusa delle forze dell’ordine che ha portato all’arresto di un giovane 34enne, disoccupato e di origini rumene. Questa mattina i Carabinieri della locale stazione di Olevano sul Tusciano, su disposizione del GIP del Tribunale di Salerno e su richiesta del Sostituto Procuratore Maria Benincasa, hanno tratto in arresto l’uomo.

A far scattare l’indagine è stata una segnalazione giunta ai carabinieri della stazione di Olevano che, dopo riscontri preliminari, hanno immediatamente informato la Procura. Stando a quanto raccolto dalle attività investigative la famiglia viveva e viva in un contesto difficile sotto il profilo sociale, economico e culturale. Secondo le indagini, l’uomo avrebbe iniziato ad abusare della figlia circa due anni fa, quando la minore aveva 13 anni. Solo in alcuni casi, però, la giovane è riuscita a sottrarsi alle attenzioni del padre che approfittava dei momenti di assenza della moglie, anche lei disoccupata e rumena, per abusare della figlia.

Il 34enne è attualmente in carcere. I servizi sociali del Comune di Olevano, che già seguivano la famiglia, hanno preso in carico la giovane vittima e il fratello di 10 anni presso una struttura protetta.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.