Richiedi la tua pubblicità

L’ombra dell’Isis nel Salernitano: ospitò e aiutò i terroristi in fuga

Indagini della procura antimafia di Salerno, un marocchino trentenne indagato: perquisizioni dei Ros nell'Agro

Indagine della procura antimafia di Salerno su Angri, con delle vere e proprie perquisizioni in tutto l’Agro-Nocerinosarnese eseguite dai Ros. Nel mirino degli inquirenti un marocchino di 30 anni residente proprio ad Angri, il giovane indagato è accusato di aver ospitato terroristi accostati all’Isis, di aver fornito documenti falsi per poter scappare. Le indagini nel Salernitano sono partite in realtà 3 giorni dopo gli attentati a Parigi, pare che il marocchino abbia proprio aiutato due membri dell’Isis, connazionali, terroristi provenienti dal Belgio e diretti in Siria. A rivelare l’inchiesta della Procura il quotidiano Il Mattino e Metropolis, oggi in edicola.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.