Taste - Sapori Mediterranei

LE FOTO-RiciclaEstate a Salerno, De Luca: “sfida ambientale e lotta alla camorra”

Fotogallery - Al via la campagna estiva di informazione e sensibilizzazione per migliorare la qualità della raccolta differenziata, il programma è stato presentato questa mattina con la presenza del governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca

Federica D'Ambro


“Siamo quì oggi per rappresentare le eccellenze della nostra regione, non a caso ospitiamo simbolicamente quest’iniziativa all’interno della Stazione Marittima. Salerno è una città all’avanguardia sotto il punto di vista ambientale, per il suo operato, merito anche alla precedente amministrazione, sulla raccolta differenziata dei rifiuti. Abbiamo le condizioni giuste per mantenere gli obiettivi già raggiunti”.

Queste le prime parole del neo eletto sindaco di Salerno Enzo Napoli, durante la presentazione dell’iniziativa “Riciclaestate 2016 La raccolta differenziata ti segue in vacanza”. Legambiente e Conai hanno presentato questa mattina, all’interno della Stazione Marittima di Salerno, il programma e le iniziative previste per quest’estate. Presenti all’incontro il presidente regionale di Legambiente Michele Buonomo, l’assessore regionale all’Ambiente Bonavitacola e il Governatore della Campania Vincenzo De Luca.

“Tra gli impegni c’è quello di collaborare con i comuni -ha dichiarato Roberto De Santis, presidente di Conai- per assicurare il corretto fine vita ai rifiuti di imballaggio raccolti in modo differenziato. Oltre a Riciclaestate è importante ricordare i numerosi interventi effettuati a sostegno delle amministrazioni comunali campane finalizzati all’avvio di efficaci sistemi di gestione dei rifiuti”.

Tre mesi di campagna di informazione, sensibilizzazione e animazione sulla differenziata, da giugno a settembre, con l’adesione di oltre 60 località turistiche in Campania, grazie alla collaborazione con le Capitanerie di Porto, con la partecipazione di stabilimenti balneari, strutture ricettive ed il coinvolgimento di oltre un milione di persone, tra residenti e turisti nel periodo estivo. Prende il via XI edizione di Riciclaestate promossa da Legambiente Campania con il contributo del Conai, Consorzio Nazionale Imballaggi.
La raccolta differenziata ti segue in vacanza, è lo slogan storico sin dalla prima edizione della la campagna.
Tre mesi di attività nelle località turistiche della regione con attività di informazione, sensibilizzazione e animazione per promuovere il miglioramento della qualità della raccolta differenziata, ma anche a favorire la riduzione della produzione dei rifiuti puntando sul riuso. Un’occasione per rendere partecipi i cittadini, i turisti di riscoprire la spiaggia e nei punti informativi promossi da Legambiente di molti dei comportamenti virtuosi e attenti alla raccolta differenziata che poi possono riproporre in casa.
Nei tre mesi della campagna sarà realizzato un vero e proprio tour che prevede un laboratorio ludico sulla differenziata e sulla riduzione dei rifiuti con la distribuzione di materiale informativo presso le spiagge, approdi, strutture ricettive delle località coinvolte con l’obiettivo di aumentare la percentuale di raccolta differenziata migliorandone la qualità, rendere più efficiente la raccolta ed il riciclo dei rifiuti presso i Comuni.

“Queste iniziative ci servono per educare i cittadini alla raccolta differenziata, diffondendo un’idea di ambientalismo non idiota e non talebana ma da paese civile. Ambientalismo è la moderna economia, rispettando sempre la natura. Riciclaestate è una bella occasione per rilanciare una grande idea di sviluppo dedicata all’ambiente. Sulle spiagge io sarò insieme a voi, con lo spirito. E’ un’occasione per noi per chiedere al presidente del Conai e a Legambiente di realizzare questo programma complicato ma estremamente ambizioso. C’è da ammettere che su tanti dei punti che c’eravamo ripromessi di risolvere, attualmente, siamo inadempienti rispetto all’Unione Europea”.

Queste, invece, le parole del governatore Vincenzo De Luca. Un momento per ringraziare Legambiente e Conai ma, soprattutto, a muso duro, parlare e affrontare di temi difficili per la Campania e problemi diventati ostacolo a quelli che erano i suoi progetti iniziali.

“Siamo in un paese dove se risolvi un problema gigantesco – continua De Luca- c’è sempre un imbecille che ti ricorda un altro problema. Il nostro piano, sarà rispettato e portato a termine “alla tedesca”, in accordo con l’Unione Europea, prevede, prima di tutto, l’eliminazione delle Ecoballe. Con investimenti importanti riusciremo a portare a termine il nostro obiettivo. Questa oltre ad essere una sfida ambientale è una lotta contro la camorra e le organizzazioni criminali. Sarà la prima volta che dietro un trasporto nelle discariche non ci sarà la camorra. Ci sarà la realizzazione della impiantistica per lo smaltimento dell’umido perchè, ad oggi, l’unico che funziona è quello di Salerno. Moltiplicare gli impianti di compostaggio. Infine dovremmo avere un incremento del 65 per centro della raccolta differenziata su tutta la regione. Incremento raccolta differenziata, con incentivi che specificheremo ai comuni. L’obiettivo è arrivare al 65 per cento di raccolta differenziata in tutta la regione. Stiamo completando i lavori di bonifica delle vecchie discariche. Rimane il problema dei siti inquinati, ma questo è un problema che riguarda l’Italia non solo la Campania. Non ho interessa ad occultare la realtà, ma non tollero che per motivi commerciali o giornalistici sia offesa l’intera Regione”.

“Vorremo in questo programma ambientale sviluppato per la Campania, occuparci anche della gestione e depurazione delle acque. Un altro grande problema dove ha già messo le mani la camorra- conclude De Luca- Cominciamo a prepararci mentalmente ad utilizzare questo ciclo di fondi europei per risolvere questi problemi gravi in regione”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.