Taste - Sapori mediterranei

LE FOTO – Moria di “barchette San Pietro” sulle coste salernitane

FOTOGALLERY - Come rivela l'Enpa le meduse sono state ritrovate principalmente sulle spiagge di Amalfi, forse spinte dalle mareggiate

Federica D'Ambro


La spiaggia di Amalfi invasa da piccole meduse. Piccole e innoque per l’uomo, questa specie di medusa, viene trascinata dalle correnti e dalle acque mosse, spesso viene ritrovata sulle rive di tutti gli oceani. Come gli altri cnidari, Velella velella è un animale carnivoro.
A darne notizia è stato l’Ente Nazionale Protezione Animali di Salerno (ENPA) sulla pagina facebook:
“La moria di Barchette di S. Pietro (Velella velella) che c’è stata in questi giorni lungo le coste salernitane è, molto probabilmente, dovuta alle mareggiate. Le velella galleggiano sull’acqua e sono spinte dai venti. Nonostante appartengano al phylum degli cnidari, come le meduse, non sono pericolose per l’uomo ma è sconsigliato toccarsi gli occhi se è stata toccata precedentemente la velella”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.