Pizzeria Betra Salerno

L’AVVERSARIO – Lo Spezia di Di Carlo punta alla serie A

Una città spinge per la massima serie ed, in occasione dell'esordio con la Salernitana, la curva Ferrovia è pronta a stupire con effetti speciali

Articolo a cura di Peppe d’Alto

Nel 2002 la Figc ha accordato a Lo Spezia la possibilità di esibire il titolo onorifico del 1944. Un tricolore conquistato in pieno evento bellico e non assegnato come scudetto. A distanza di 72 anni dall’impresa dei Vigili del Fuoco di La Spezia il club ligure insegue la prima storica promozione in A.
L’anno scorso il cammino di Calaiò e compagni si fermò a Trapani in semifinale. Con Di Carlo in panchina la svolta dopo la parentesi Bjelica. La società del presidente Corradino ha deciso di dare continuità al progetto avviato la scorsa stagione confermando il trainer di Cassino. Stesso discorso per l’organico. A parte Calaiò il ds Fusco ha puntato sull’organico della passata stagione rinforzato da Iemmello, attaccante dai grandi numeri in Lega Pro. Nelle prossime ore la rosa sarà ulteriormente rinforzata con l’arrivo di Marilungo. L’ex attaccante del Lanciano è stato accostato anche alla Salernitana ma sembra ad un passo dai bianchi di liguria. Il portiere Chichizola, il difensore Terzi, i centrocampisti Juande e Pulzetti e gli attaccanti Nenè e Piccolo sono tra i punti di forza del club. Un capitolo a parte merita il centrocampista Daniele Sciuadone. A Salerno non ha lasciato il segno ed ha lasciato la compagnia a metà stagione. A La Spezia è risorto ed ha firmato anche il più classico dei gol dell’ex nella partita che ha determinato l’esonero di Torrente. A fine stagione il calciatore ha deciso di risolvere il contratto con il club granata per proseguire la sua avventura in Liguria. Di sicuro venerdì sera triplicherà gli sforzi per prendersi un’ulteriore rivincita sulla Salernitana. A La Spezia sembra essere tornato l’entusiasmo dopo le polemiche legate ad una possibile cessione del club. In 2500 hanno osannato gli uomini di Di Carlo nel giorno della presentazione ufficiale. Una città spinge per la massima serie ed, in occasione dell’esordio con la Salernitana, la curva Ferrovia è pronta a stupire con effetti speciali. A differenza della scorsa stagione la squadra di Di Carlo vuol partire subito col piede giusto. La Salernitana è avvertita.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.