Taste - Sapori Mediterranei

I lavoratori delle Fonderie Pisano in presidio sotto Palazzo di Città

Una mattinata di protesta, in nome del diritto al lavoro, quella dei dipendenti delle Fonderie Pisano, dopo la chiusura dell'impanto rischiano il licenziamento

Federica D'Ambro

Presidio sotto Palazzo di Città da parte dei dipendenti delle Fonderie Pisano. Momenti di agitazione si erano già verificati, questa mattina, ai piedi delle Fonderie Pisano, dove circa 150 lavoratori hanno manifestato per salvaguardare i loro posti di lavoro, dopo che la Procura ha deciso di sequestrare la fabbrica. Il dramma è rappresentato non solo dalla chiusura dell’impianto ma anche dall’impossibilità di accedere alla cassa integrazione e ad altri ammortizzatori sociali. Per i dipendenti si prospetta o la rinascita tramite una delocalizzazione, in extremis, oppure il licenziamento.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.