Taste - Sapori mediterranei

Latitante con 500 quintali di tabacco,arrestato al porto di Salerno contrabbandiere tunisino

Per evitare di essere catturato il 63enne, approfittando dell'orario notturno, ha provato a passare i controlli di frontiera imbarcandosi sulla nave diretta a Tunisi

Il personale della Polizia di Frontiera Marittima e Aerea di Salerno, diretto dal Vice Questore Aggiunto Giuliana Postiglione, ha tratto in arresto e condotto al carcere di Fuorni il cittadino tunisino C. H. di anni 63. Lo straniero, destinatario di un mandato di cattura per violazione della legge doganale, in particolare per il contrabbando di oltre 500 quintali di tabacchi lavorati esteri, è stato condannato dai Tribunali di Genova e Civitavecchia, ad una pena definitiva di anni 3 e mesi 5 di reclusione e al pagamento dell’ingente multa di un milione e 115 mila euro. Per evitare di essere catturato, C.H., approfittando dell’orario notturno, ha provato a passare i controlli di frontiera e di darsi alla fuga imbarcandosi sulla nave diretta a Tunisi, tentando di confondersi con i numerosi passeggeri che, due volte la settimana, si imbarcano per il Nord Africa dal porto di Salerno. Tuttavia non è riuscito a sfuggire ai servizi di vigilanza del personale della Polizia di Frontiera di Salerno che, dopo gli accurati controlli, lo ha tratto in arresto e condotto alla casa circondariale di Fuorni ove sconterà la sua pena detentiva.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.