Pizzeria Betra Salerno

Larghe intese

Colantuono pronto a riproporre l'assetto visto ad Ascoli, si entra in pieno nella settimana del derby

381

“Perchè perchè.. non si gioca la domenica alle tre..” e il coro dei tifosi granata si concretizza quest’undici marzo, in una settimana delicata, come tutte d’altronde, per il proseguo della stagione. Toccata quota 34, gli stessi punti dell’Avellino, anche se i lupi hanno una gara in meno, i granata preparano il match sulla falsa riga di quanto visto ad Ascoli. E nella settimana della campagna elettorale tornano in auge le “larghe intese” tra tecnico e squadra, tutto in gioco per elaborare l’assetto migliore. Tra le poche certezze, forse, c’è la conferma della difesa a quattro. Potrebbe essere riproposto Pucino a sinistra, Casasola a destra, entrambi offrono copertura adeguata sugli esterni, tallone d’Achille dei granata soprattutto nelle ripartenze subite. Anche se uscito malconcio Pucino non dovrebbe mancare al derby. Possibili cambi in retroguardia, al centro dovrebbe essere ancora indisponibile per qualche acciacco Salvatore Monaco, Schiavi in diffida, riprende quota Mantovani su Tuia. Torna Ricci a disposizione di Colantuono, potrebbe sostituire Kiyine nel trio in mediana completato da Minala e Signorelli. Se non ancora “intese”, quantomeno un dialogo, lì davanti con Riccardo Bocalon e gli esterni Sprocati e Di Roberto, Colantuono potrebbe ripresentare dall’inizio il terzetto così come fatto al Del Duca.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.