Taste - Sapori Mediterranei

L’Arcigay Salerno in presidio a piazza Portanova contro l’omofobia

Questa sera alle 20,30 in Piazza Portanova a Salerno, per ricordare le vittime della strage di Orlando

Federica D'Ambro

Hanno colpito ancora di notte, ancora una volta all’interno di un locale. Hanno colpito ancora una volta la libertà d’espressione. Poco importa se sia stato in Europa o in America. La Strage di Orlando ha riacceso riflettori, in realtà mai spenti, oltre che sul terrorismo di matrice islamica, anche sull’omofobia, un sentimento da non sottovalutare presente anche nel nostro territorio. Meno di un mese fa, durante una conferenza internazionale a Parigi, l’Unesco ha espresso con grande chiarezza la necessità di prendere misure serie per lottare contro la violenza omofoba e transfoba, soprattutto nel periodo adolescenziale.
Per la prima volta ministri europei hanno riconosciuto le responsabilità del settore dell’educazione nella lotta alla violenza omotransfobica e si sono impegnati in un documento per lottare insieme alla società civile e altre organizzazioni.
A Salerno, dopo la strage di Orlando lo ha ribadito con forza Ottavia Voza, presidente Arcigay Salerno, nell’intervista rilasciata a Radio Alfa. Un problema che continua ad esistere. Nonostante le leggi create, le associazioni, gli anni.
Arcigay Salerno “Marcella Di Folco” organizza un presidio, convocato per domani, martedì 14 giugno alle ore 20,30 in Piazza Portanova a Salerno, per ricordare le vittime di questo vile attacco contro la comunità lgbt e civile americana. Per tanto l’associazione scrive:

“Oltre al dispiacere per quanto accaduto, oltre al cordoglio che esprimiamo ai familiari delle vittime, uniamo le nostre voci a quelle di tutta la comunità LGBTI per ricordare che la libertà, la civiltà, non sono concetti astratti ma principi che si attuano attraverso la tutela di ogni persona, attraverso il riconoscimento dei diritti, ma soprattutto attraverso la costruzione di una cultura del rispetto che contrasti ogni forma di odio e discriminazione. La comunità lgbt salernitana desidera ribadire con forza l’urgenza di una lotta comune contro tutte le forme di omo-lesbo-bi-trans fobia e di xenofobia che attraversano quotidianamente la nostra società.

Per chi come noi crede in questi principi e valori, per chi come noi vuole portare un saluto e un ricordo alle vittime della strage di Orlando, ci si trova martedì sera, 14 giugno alle ore 20,30 in Piazza Portanova. Ci auguriamo che la nostra chiamata sia raccolta dal maggior numero possibile di associazioni, collettivi, gruppi, singole e singoli senza distinzioni identitarie perché la lotta contro tutte le forme di odio e di discriminazione non ha bisogno di confini, ma solo di legami comuni”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.