Assistenza computer salerno e provincia

Lady rapinatrice aiutata dall’amica incinta, fingeva malore e lei fuggiva

La donna in dolce attesa però, dopo la fuga della rapinatrice, faceva perdere le sue tracce: entrambe scappavano in un'auto guidata da un terzo complice

 

E’ stata condannata a 2 anni e 6 mesi Carmela Mainenti, la rapinatrice che ha colpito in due episodi avvenuti nell’ottobre del 2012 a Scafati. Come si legge sul quotidiano il Mattino, la donna fu aiutata anche da un amico e dalla convivente di quest’ultimo. Il modus operandi era quello, lei entrava minacciando i presenti con una pistola giocattolo ma senza tappo rosso, per farsi consegnare l’incasso. La complice, incinta, simulava un malore all’interno dell’esercizio commerciale attirando l’attenzione di tutti. Lady rapinatrice chiedeva di far uscire la donna prima di completare la rapina, ma una volta presi i soldi fuggiva, così come la complice in gravidanza. Se il primo colpo andò bene lo stesso non accadde in un negozio di scarpe dove il titolare reagì pensando che le due donne fossero complici. In quell’occasione, infatti, la rapina fu sventata e i Carabinieri risalirono anche al terzo complice. Un uomo che aspettava entrambe le donne all’esterno delle attività che rapinavano.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.