Scarpe per bambini - Millepiedi

Cerimonia alla Sala Pasolini, una targa per ricordare Carmine Giannella

Questa mattina il riconoscimento nei confronti di un uomo che dietro le quinte, ha organizzato e prodotto spettacoli e kermesse uniche per il teatro salernitano e non solo.

Pasquale Petrosino

DB36D10D-BA95-4E99-8448-F5C7FDA52AA9
Si è svolta questa mattina alla Sala Pasolini in Salerno,la cerimonia di ricordo con dedica di una targa commemorativa all’organizzatore e produttore Carmine Giannella.
Suona come una beffarda bestemmia il fatto che una città come Salerno debba riconoscere solo ai morti capacità che in vita ha snobbato o criticato, forse non è questo il caso, ma è il caso del riconoscimento, l’ennesimo, postumo nei confronti di un uomo che dietro le quinte, ha organizzato e prodotto spettacoli e kermesse uniche per il teatro salernitano e non solo, Carmine Giannella.

Una targa all’ingresso della Sala Pasolini, realizzata dall’amico Enzo Bianco che ha pensato, nella sua realizzazione, ad un viaggio quello che Carmine ha intrapreso in maniera inaspettata e prematura. Pasquale De Cristofaro storico amico di Giannella, lo ricorda con affetto, ringraziandolo per tutto ciò che Giannella ha fatto in questi anni per il Teatro Salernitano, “il teatro salernitano tutto, deve qualcosa a Carmine” affonda De Cristofaro. Ricorda la capacità di Carmine di eseguire i lavori più rognosi in grado di farli con il suo grande e generoso sorriso. Un commosso excursus che De Cristoforo compie per l’amato amico, ricordando l’appoggio che lo stesso ha dato al teatro di ricerca, “ Carmine non ti dimenticheremo mai”. Prosegue il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ricordandolo come impresario impeccabile ,uomo di spettacolo a tutto tondo “che vanta” afferma il sindaco “ collaborazioni con Gassman ed anche con Grillo, ma nessuno è perfetto”. Una grande fetta del mondo teatrale salernitano ha partecipato alla cerimonia.

437132AE-6662-4280-88E4-FFB0A7BB006E

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.