Pizzeria Betra Salerno

La Salernitana si mette in moto, contro la Rappresentativa è 8-0 – LE FOTO

SPECIALE RITIRO || I granata anche se condizionati dai carichi di lavoro vincono in scioltezza, sugli scudi Vuletich, Rosina e Casasola, bene anche Perea

Carmine Raiola

Seconda uscita quest’oggi per la Salernitana 2018/2019 nel ritiro di Rivisondoli,contro una Rappresentativa locale militante in Serie D. A differenza del test di giovedì in cui si sono giocati tre tempi da 20, la partita odierna è durata 90 minuti al fine di aumentare il minutaggio nelle gambe degli uomini di mister Colantuono. La Salernitana si è così schierata in campo:

SALERNITANA 1 T ( 3-5-2): Russo; Mantovani, Galeotafiore, Gigliotti; Palumbo, Akpa Akpro, Mazzarani ,Casasola, Di Roberto; Rosina, Vuletich

SALERNITANA 2 T (3-5-2) :  Russo; Casasola ,Schiavi, Granata ( 29’st Sette); Kalombo, Pucino, Signorelli, Marchesi, Odjer ; Bellomo ( 29′ st Cicerelli), Perea (29’st De Sarlo)

Marcatori: Vuletich ( 25’pt e 43’pt.); Mazzarani (33’pt.); Palumbo (38’pt.); Kalombo ( 47’st); Perea ( 51’st e 68′ st); Pucino ( 54′ st.)

IL MATCH. Colantuono anche per questa seconda uscita si è affidato al 3-5-2, (Salernitana in maglia bianca con banda a “s” e colletto granata e righini celesti) modulo sul quale sta costruendo la  squadra  in vista del vicino inizio di stagione. Rispetto al test in famiglia di giovedì scorso a completare il terzetto difensivo al fianco del “millennial” Galeotafiore e Mantovani  è il neo acquisto Gigliotti, sulle fasce spazio a Casasola sulla destra e Di Roberto sulla sinistra. Al centro il regista è Palumbo, ai suoi lati agiscono Akpa Akpro ed Andrea Mazzarani, in attacco Rosina e Vuletich. Dopo pochi minuti Rosina prova subito con un tiro dalla distanza che si spegne sul fondo, il capitano granata sembra essere già in forma visto il numero di palloni riconquistati e delle occasioni create nei primi minuti di gara. Molto ispirato è anche Tiago Casasola che prima con ottimi inserimenti e poi con alcuni cross ed un tiro prova a battere il portiere Cesa ed a portare la Salernitana in vantaggio. Nel corso del primo tempo, inoltre, Colantuono decide di cambiare la posizione dei due interni di centrocampo Akpa Akpro e Mazzarani  che passano rispettivamente da destra a sinistra e da sinistra a destra.

Al minuto numero venticinque è Vuletich a sbloccare il risultato dopo una bella azione a cui proprio lui ha dato inizio, pochi secondi dopo l’argentino conquista il pallone sulla metà campo avversaria  immolandosi verso la porta ma il portiere locale riesce ad intercettare senza problemi il suo tiro. Al minuto 33 i granata raddoppiano con Andrea Mazzarani, il quale dalla distanza scaglia un gran destro che si infila alle spalle di Cesa. Minuto 38 è Palumbo a fare tris, il regista granata recupera un bel pallone e con un delizioso pallonetto  batte l’estremo difensore avversario e porta la sua squadra sul 3-0, dopo poco il centrocampista numero 4 ha anche la possibilità di siglare la doppietta ma il suo tiro si spegne al lato facendo  storcere il naso a Colantuono, il quale avrebbe preferito il passaggio a Vuletich lasciato solo dalla difesa avversaria. A due minuti dal fischio finale della prima frazione di gioco è proprio l’argentino a fare 4-0, bravo a sfruttare un bel cross di Mazzarani ed a portarsi a quota 2 gol confermando, inoltre, di essere uno degli uomini più in forma di questo inizio di preparazione.

Nel secondo tempo, Colantuono rivoluziona la formazione. Casasola viene arretrato in difesa al fianco di Schiavi e Granata, sulla fascia destra agisce Kalombo sul versante opposto c’è Pucino. Come regista Signorelli prende il posto di Palumbo mentre gli interni sono Odjer e Marchesi, l’attacco è, invece, composto da Perea e Bellomo che rilevano Vuletich e Rosina. Al secondo minuto della ripresa è il neo acquisto Kalombo a siglare il 5-0 dopo un ottimo inserimento che sorprende la difesa della Rappresentativa, dopo pochi minuti (al sesto) la Salernitana segna anche il gol numero 6 grazie ad un bel tocco di tacco da parte di Perea abile a sfruttare il cross di Pucino. Al minuto numero nove Bellomo viene atterrato in area, sul dischetto va Raffaele Pucino che insacca e fa 7-0, al minuto 23 lo stesso Perea con un tocco sotto sigla l’ ottavo gol della partita. Da segnalare è che, proprio come Rosina nel primo tempo con Vuletich, anche Bellomo agisce alle spalle del colombiano, svariando su tutto il fronte d’attacco portando il modulo a diventare un 3-5-1-1.

LE IMMAGINI DELL’AMICHEVOLE

Amichevole16 Amichevole15 Amichevole14 Amichevole13 Amichevole12 Amichevole11 Amichevole10 Amichevole9 Amichevole8 Amichevole7 Amichevole6 Amichevole5 Amichevole4 Amichevole3 Amichevole2 Amichevole1

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.