Pizzeria Betra Salerno

La Salernitana si arrende al Novara

Prima sconfitta stagionale per i granata. Decisivo Faragò

admin

NOVARA-SALERNITANA 1-0

NOVARA (4-2-3-1): Da Costa; Dickmann, Troest, Scognamiglio, Calderoni; Viola, Casarini; Faragò, Sansone (31′ st Selasi), Corazza (24′ st Kupisz); Galabinov (47′ st Bajde). A disposizione: Pacini, Koch, Beye, Di Mariano, Armeno, Adorjan. All.: Boscaglia

SALERNITANA (3-5-2): Terracciano; Bernardini, Schiavi (28′ st Della Rocca), Mantovani; Laverone (40′ st Joao Silva), Busellato, Odjer, Rosina, Vitale; Coda, Donnarumma (10′ st Caccavallo). A disposizione: Iliadis, Tuia, Franco, Zito,  Ronaldo, Improta, João Silva. All.: Sannino

ARBITRO: Ivano Pezzuto della sezione di Lecce. Assistenti: Alfonso D’Apice della sezione di Parma – Claudio Lanza della sezione di Nichelino.  IV uomo: Davide Miele della sezione di Torino.

RETI: 7′ pt Faragò.

NOTE:  Spettatori 4.443. Angoli 3-7. Ammoniti Bernardini, Sansone, Busellato, Vitale, Schiavi, Calderoni, Laverone, Casarini. Recupero 3′ pt; 6′ st.

NOVARA. Una Salernitana volenterosa ma forse troppo sterile in fase d’attacco incassa a Novara la prima sconfitta stagionale dopo i pareggi con Spezia e Verona. Il match finisce 1-0 e porta la firma di Faragò, che sblocca il risultato al 7′ del primo tempo. Per gli uomini di Boscaglia è il primo successo pieno in campionato. Per i granata saranno molte le cose da rivedere. Qualche incertezza di troppo in fase difensiva ma soprattutto la leggerezza dalla cintola in su. E non sono serviti i cambi nella ripresa anche se con gli innesti di Caccavallo e Joao Silva la manovra ne ha guadagnato in vivacità. Superiore il Novara, sia dal punto di vista della qualità che in fase di ripartenza. Il Novara sblocca il risultato dopo sette minuti di gioco, alla sua prima, vera, occasione da gol. Galabinov protegge palla nei pressi del limite dell’area commettendo anche fallo su Schiavi, ormai superato. L’arbitro lascia correre, lo stesso Galabinov mette in mezzo e Faragò insacca con un tiro che prima colpisce il palo interno e poi finisce in rete. La reazione della Salernitana arriva subito con Donnarumma che guadagna solo un calcio d’angolo. Al 17′ pt ci prova Odjer con un tiro che termina alto sulla traversa. Al 19′ pt è il Novara a confezionare un’altra palla gol con Corazza, decisivo l’intervento di Terracciano, poi la retroguardia granata spazza. Possibile raddoppio in contropiede per gli uomini di Boscaglia al 24′. Sansone non riesce ad agganciare un cross di Faragò che taglia tutta l’area davanti alla porta di Terracciano.  E’ un primo tempo gradevole, che vede in campo due buone squadre. Nonostante lo svantaggio ben figura, infatti, la Salernitana. Al 28′, a causa del grande caldo, il direttore di gara fischia un time out per consentire ai calciatori di dissetarsi. Al 34′ pt Vitale guadagna un calcio di punizione da posizione favorevole. Alla battuta Rosina, palla lunga neutralizzata da Da Costa. Al 41′ pt strappa gli applausi il Novara per una combinazione tra Piola e Faragò che poi spara alto. Al 46′ pt padroni di casa ancora pericolsi con Dickmann che costringe Terracciano a salvarsi in angolo. Sugli sviluppi del corner girata di Piola che termina a lato. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Salernitana sotto di una rete dopo i primi 45 minuti. I granata non hanno demeritato ma hanno pagato la superiorità tecnica del Novara, devastante nelle ripartenze. Ed infatti sono stati proprio i padroni di casa a creare il maggior numero di occasioni. Nella ripresa, al 55′, Sannino richiama in panchina uno stanco Donnarumma e getta nella mischia Caccavallo. Il neo entrato guadagna un calcio d’angolo al 60′.  Ed un minuto dopo lo stesso ex della Paganese serve Coda al centro dell’area ma l’attaccante granata non trova la giusta coordinazione. Sul capovolgimento di fronte palo di Galabinov con un potente destro. Al 65′ ottima chiusura di Mantovani in scivolata. Il Novara guadagna una rimessa laterale che diventa un traversone per Sansone che prova la sforbiciata. Al 26′ st secondo time out, sempre dovuto al grande caldo, con squadre e terna arbitrale che approfittano per dissetarsi. Alla mezzora, sugli sviluppi di un corner, Faragò di testa sfiora la doppietta. Sannino effettua il secondo cambio. Fuori Schiavi e dentro un centrocampista, Della Rocca. Al 75′ occasione migliore del match per la Salernitana con Rosina su punizione, miracolo di Da Costa che toglie la sfera dall’incrocio dei pali e si salva in angolo. Sannino non vuole perdere ed al 40′ st sostituisce Laverone con Joao Silva. Salernitana dunque con tre attaccanti in campo nei minuti finali del match, nel tentativo di raggiungere almeno il pareggio. Busellato si sistema sull’out destro. Al 48′ st Scognamiglio chiude in anticipo su Joao Silva involato verso la porta. Nel corso dei sei minuti di recupero si vede una Salernitana completamente votata all’attacco ma il risultato non cambia. Finisce 1-0 ed il Novara incassa la prima vittoria stagionale mentre, al contrario, la Salernitana deve registrare la prima sconfitta dopo i due preziosi pareggi con Spezia e Verona.

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.