Pizzeria Betra Salerno

La Salernitana cade al “Menti”. Decide una rete di Jidayi

Le vespe si aggiudicano il derby per 1-0. Provvidenziale la concomitante sconfitta del Benevento a Matera

Roberta Sironi

JUVE STABIA – SALERNITANA 1-0
JUVE STABIA (4-4-2): Pisseri; Cancellotti (45’st Romeo), Polak, Migliorini, Contessa; Nicastro, Jidayi (21’st Maiorano), La Camera, Carrozza (36’st Caserta); Bombagi, Ripa. A disp.: Santurro, Liotti, Burrai, Gomez. All.: Savini.
SALERNITANA (3-5-2): Gori; Tuia, Lanzaro, Bocchetti (1’st Negro); Colombo, Bovo (30’st Mendicino), Pestrin, Moro, Franco; Calil (21’st Cristea), Gabionetta. A disp.: Russo, Trevisan, Pezzella, Favasuli. All.: Menichini.
ARBITRO: Dei Giudici di Latina
RETE: 2’pt Jidayi.
AMMONITI: Tuia (S), Nicastro (JS), Carrozza (JS), Bocchetti (S), Colombo (S), Pestrin (S), La Camera (JS)
NOTE: giornata primaverile, campo in erba sintetica. Angoli: 3-4. Recuperi: 1’pt, 3’st.

Si interrompe al “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia la rincorsa della Salernitana verso la conquista della matematica promozione in serie B. Un gol di capitan Jidayi consegna il derby alla Juve Stabia sempre più proiettata al terzo posto in classifica. Non è bastata alla Salernitana la carica degli 800 tifosi giunti da Salerno per centrare un risultato importante. Si tratta però di una sconfitta indolore per la compagine granata che mai come oggi deve ringraziare il Matera per aver battuto il Benevento. Grazie alla sconfitta degli stregoni, la Salernitana resta infatti a quota +5 in classifica nonostante la battuta d’arresto odierno. Resta comunque tanto rammarico perchè, complice la sconfitta del Benevento, in caso di vittoria la Salernitana avrebbe potuto festeggiare la promozione nel prossimo turno in casa col Barletta. Invece la Salernitana ha sofferto molto al cospetto di un’ottima Juve Stabia, alla quale è bastato il gol di Jidayi al 2′ per mettere i tre punti in cassaforte. Menichini aveva schierato la Salernitana col 3-5-2. Gori tra i pali; Tuia, Lanzaro e Bocchetti in difesa; Moro, Pestrin e Moro a centrocampo con Colombo e Franco esterni alti; Calil-Gabionetta in attacco. Neanche il tempo di partire doccia gelata per i granata. Al 2′ sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Contessa Jidayi sfugge a Tuia e trafigge Gori. Esplode il Menti, gremito in ogni ordine di posto. La Salernitana prova a reagire ed al 4′ sfiora il gol con Gabionetta su punizione dal limite. Al 18′ la Juve Stabia sfiora il raddoppio con Nicastro ma a porta vuota Lanzaro salva su Ripa. Al 45′ ancora un’occasione importante per la Juve Stabia con Carrozza ma Gori salva in uscita. La prima frazione di gioco termina sull’1-0. Nella ripresa inizia la girandola delle sostituzioni ma il risultato non cambia. Anzi, ancora Gori provvidenziale alla mezz’ora su Carrozza. Sul finale un cartellino giallo per Pestrin che, diffidato, salterà la prossima sfida col Barletta. L’ultima emozione è di marca granata con Gabionetta che di sinistro a giro colpisce un palo. La gara termina così, con le vespe che si aggiudicano il derby col minimo scarto. Per la Salernitana l’unica consolazione è la concomitante sconfitta del Benevento a Matera che lascia invariata la classifica.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.