Taste - Sapori Mediterranei

La Rsu Cgil del Ruggi scrive a De Luca: “Ancora carenza di personale”

I sindacalisti in una lettera aperto al presidente della Regione Campania: "Servono assunzioni, almeno 72 unità. Nel Salernitano media posti letto tra le più basse d'Europa"

E’ stata appena inviata una lettera aperta al governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca dalla segreteria aziendale Cgil del San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona in cui viene specificato come:

“L’ampliamento del pronto soccorso del Ruggi, la ristrutturazione di ben quattro reparti e del polo didattico, l’incremento delle prestazioni in emergenza-urgenza aldilà degli attacchi alla Azienda Ospedaliera sono il frutto dell’impegno quotidiano e continuo di tutti i lavoratori del Ruggi”.

Il sindacato ha elencato, inoltre alcune delle difficoltà che si presentano sul territorio come la percentuale dei posti letto pubblici nella provincia di Salerno: “E’ una delle più basse 2,8 posti letto per 1000 abitanti mentre la normativa nazionale indica in 3,5 posti letto su 1000 abitanti la percentuale necessaria e ricordiamo che questa è la percentuale più bassa a livello europeo”

Cosa chiedono i lavoratori del Ruggi?: “L’immediata autorizzazione al reclutamento del personale relativo al 2014, ovvero 72 unità. L’autorizzazione al reclutamento di tutto il personale assistenziale necessario a garantire il rispetto della normativa sull’orario di lavoro. L’autorizzazione ad assumere gli operai necessari a garantire la manutenzione ordinaria e quotidiana e la pulizia di tutti gli ambienti. L’incremento dei posti letto previsti per l’Azienda Ospedaliera Universitaria Ruggi da tutte le normative nazionali e regionali a partire dal potenziamento dei posti letto della riabilitazione delle terapie intensive. Non chiediamo tagli ma sostegno alla sanità pubblica Salernitana e all’Azienda Ospedaliera Ruggi – si legge nella lettera – rimuovere gli sprechi e le incrostazioni clientelari ma stabilizzare i precari e gli atipici e dare speranza ai giovani laureati e dei cittadini del nostro territorio”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.