Taste - Sapori mediterranei

La “rotonda” invasa dal caos, la denuncia: “Super Santos e disordine, non si può lavorare”

"E' il caso di intervenire con un minimo di regole visto che esiste una delibera che vieta l’uso del pallone" Le parole di un ristoratore Salernitano

Federica D'Ambro

“Ogni sera siamo spettatori di vetri rotti sui tavoli delle attività di piazza Flavio gioia a causa del gioco del pallone nel Santiago Bernabeu della Rotonda! Si proprio così una piazza che si trasforma in un campo di calcio mettendo a serio pericolo la salute delle persone che la frequentano. Attendiamo che qualche neonato che passeggia serenamente con la mamma nella sua culletta riceva qualche pezzo di vetro negli occhi, che qualche donna in gravidanza subisca una pallonata sul proprio pancione ( già accaduto tra l’altro fortunatamente senza gravi conseguenze) o che qualche turista o frequentatore abituale si faccia male seriamente? Sicuramente un bambino piccolo che calcia una palla non ha lo stesso effetto dei tiri dei ragazzi che credono di stare all’Arechi. Stesso discorso per le bici e i monopattini alcuni guidati da bulletti. Ormai non se ne può più. Assolutamente è il caso di intervenire con un minimo di regole visto che esiste una delibera che vieta l’uso del pallone. Facciamo qualcosa per questa piazza ma soprattutto per la nostra città!”

Queste le parole-denuncia di Piero, un ristoratore Salernitano, stanco da quello che accade quotidianamente nel cuore del centro di Salerno, piazza Flavio Gioia. Il ristoratore ha incontrato diverse difficoltà con i bambini che non avendo un parco a disposizione o un luogo di ritrovo, giocano nella piazza. Passano il pomeriggio a giocare, con Super Santos, con monopattini e altro, proprio perchè sono bambini, sono incuranti dei problemi che potrebbero provocare all’attività commerciale del ristoratore e ai cittadini o turisti che si trovano a passare in zona.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.