Taste - Sapori Mediterranei

“La provincia di Salerno è ritenuta interessante dalle camorre” – LE FOTO

Le parole della presidente della commissione Antimafia Rosy Bindi a Salerno: "C'è l'interesse della 'ndrangheta nel Cilento"

Si è tenuta nel pomeriggio a Salerno, nella sede prefettizia, la Commissione parlamentare Antimafia nell’ambito della ricognizione presso tutte le Direzioni distrettuali antimafia italiane, avviata nel corso di questa legislatura, al fine di approfondire la situazione della criminalità organizzata nel distretto. Dopo l’incontro la Presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi si è così espressa parlando delle problematiche sul territorio salernitano, evidenziando alcune criticità che bisogna tener sotto controllo e contrastare nella provincia di Salerno. “C’è l’interesse della ‘ndrangheta nel Cilento, nei settori alberghiero, dei rifiuti e del gioco. La provincia di Salerno è ritenuta interessante da parte delle camorre – ha dichiarato Rosy Bindi che si è espressa anche sulle indagini riguardanti l’omicidio del sindaco di Pollica Angelo Vassallo – c’e’ stata la proroga delle indagini fino al 2018, siamo ben impressionati dal fatto che le indagini continuano dopo molti anni, senza alcuna intenzione di desistere”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.