Scarpe per bambini - Millepiedi

La passione della cultura, è la settimana di Salerno Letteratura

57183758_1192506287594009_2019515638581559296_o

Entra nel vivo la settima edizione di Salerno Letteratura. La giornata di domani riserva agli amanti della cultura due appuntamenti imperdibili: alle 19.30, nell’atrio del Duomo di Salerno, si terrà la prolusione inaugurale del festival che, per il secondo anno consecutivo, sarà affidato a una donna. Eva Cantarella parlerà al pubblico di “Ovidio a modo mio”, un’analisi colta e profonda sul rapporto tra il poeta romano e il mondo femminile. Un legame, spiega la storica, “per molti aspetti profondamente, per non dire radicalmente, diverso da quello dei suoi concittadini.

Ed è su questa diversità che concentrerò l’attenzione nel tempo concessomi”. Un’ora più tardi, alle 20.30, il tradizionale appuntamento con la “serata stregata” promossa in collaborazione con la Fondazione Bellonci. Nell’atrio del Duomo ci saranno Antonio Scurati, Benedetta Cibrario, Marco Missiroli, Claudia Durastanti e Nadia Terranova, neo finalisti della LXXIII edizione del maggiore riconoscimento letterario italiano. Gli autori si racconteranno al pubblico in attesa del 5 luglio, quando nel ninfeo di Villa Giulia sarà proclamato il vincitore assoluto.

Torna la Notte bianca della poesia

Per il secondo anno consecutivo, ma con una formula rinnovata, torna la Notte bianca della poesia, che quest’anno sarà ispirata al tema “No Italie? No party” (Fondazione Ebris, via Salvatore de Renzi), un reading nato dalla collaborazione con Pordenonelegge, a cui prenderanno parte i quindici poeti che sono stati i protagonisti dell’anteprima del festival. La maratona prenderà il via a mezzanotte, aspettando l’esecuzione della Sunrise Mass di Ola Gjello con i musicisti dell’Ensamble lirico italiano diretto da Mariano Patti e il coro Estro Armonico diretto da Silvana Noschese. Le guide Adriano De Falco e Angelo Mattia Rocco dell’associazione Il Duomo Trekking Salerno accompagneranno gli interessanti lungo un cammino che si snoderà sulle tracce dell’antico percorso longobardo che collegava il centro storico al castello.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI.

Alle 10.30, al Tempio di Pomona, la premiazione del concorso letterario promosso dal Soroptimist International Club, con Angela Guerra ed Enzo Tota. Alle 11 a Palazzo Fruscione, Alessio Romano e Ale De Blasio presenteranno “Una stanza tutta per loro. Cinquantuno donne della letteratura italiana” (Avagliano editore) per inaugurare poi la mostra delle foto originali di De Blasio. Sempre alle 11, all’Addolorata, “Attenzione al potenziale!”, il workshop di letteratura creativa con l’Opificio di Letteratura Potenziale. Partecipano Daniele Aragona, Laura Brignoli e Daniela Fabrizi. Un’ora più tardi, sempre all’Addolorata, sarà la volta di Francesco Iannone, autore di “Arruina. Una favola oscura” (Il Saggiatore), mentre in contemporanea, a Palazzo Fruscione, Andrea Fazioli presenterà “Gli svizzeri muoiono felici” (Guanda). Spazio agli amori proibiti nella Napoli barocca con Giovanna Mozzillo che alle 12.30 al Tempio di Pomona parlerà del suo “Il canto del castrato” (Marlin). Alle 18 a Palazzo Fruscione, sarà la volta di Paolo Albano, Simona Bonito e Marcello Ricciuti che presenteranno “Abbicura” (Lupetti). Alle 18.30 all’Addolorata incontro con Filippo Ceccarelli, autore di “Invano. Il potere in Italia da De Gasperi a questi qua” (Feltrinelli). Alle 22.30, a largo Barbuti, Ermanno Cavazzoni terrà invece un piccolo corso per produrre sorprese manipolando la lingua italiana. La colonna sonora è affidata a Stefano Giuliano (sax) e Domenico Andria (basso).

RAGAZZI.

Con la prima giornata di Salerno Letteratura entra nel vivo anche il programma ragazzi. Alle 17.30, in Villa comunale, letture ad alta voce a cura di Saremo alberi libroteca. Alle 19, all’Arco catalano, “La città e il drago”, spettacolo teatrale a cura della compagnia La Ribalta di Salerno con Sara Arpino, Antonio Carmando, Peppe Landi, Elena Pagano, per la regia di Valentina Mustaro. Fari puntati sulle graphic novel (19.30, Tempio di Pomona) con Mattia Labadessa, autore di “Bernardo Cavallino” (Feltrinelli Comics).

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.