Pizzeria Betra Salerno

La nuova B: tanto Sud e tanti derby

Sfide storiche per i granata, da Foggia a Cosenza, da Lecce a Crotone. Campania e Puglia con 6 squadre

Carmine Raiola

Con le vittorie di Frosinone e Cosenza sono terminati i playoff, dunque il quadro delle partecipanti alla Serie B 2018/ 2019 è completo.
Il prossimo campionato cadetto, sarà all’ insegna dei derby visto che saranno tante le  squadre provenienti dalla stessa regione.
Un esempio sono il Veneto, la Campania e la Puglia che avranno rispettivamente 4 e 3 club ma anche Emilia Romagna, Calabria e Lombardia con 2 squadre.
Il campionato, che quest’ anno partirà il 24 agosto e terminerà l’ 11 maggio, vedrà ai nastri di partenza compagini di grandi città pronte a tentare il salto ( o doppio salto in alcuni casi) in massima serie.
Dopo la finale persa contro il Frosinone, la squadra favorita alla promozione è senza dubbio il Palermo che vorrà riscattarsi, accanto ai siciliani ci sono il Verona che vuole riconquistare la Serie A subito ed il Bari che vuole ritornare in massima serie dopo un alcuni anni di assenza.
Dietro alle tre appena citate ci sono CrotoneBenevento (appena retrocesse dalla Serie A  e che vorranno tentare la risalita immediata), il Cittadella, il Foggia ed il Venezia che hanno fatto tanto bene nella passata stagione.
Come in ogni campionato ci sono, poi, le mine vaganti, ruolo che dovrebbe essere svolto dalle neopromosse Lecce, Padova, Livorno e Cosenza con quest’ultima, in particolare, formata da un mix di giovani e di uomini d’esperienza che non vorranno certamente sfigurare dopo aver ritrovato la categoria cadetta 19 anni dopo l’ ultima volta.
A completare il quadro delle partecipanti ci sono Pescara, Carpi, Brescia, Spezia, Avellino, Perugia e Cremonese che comunque proveranno a dire la loro in un campionato molto difficile da prevedere.
Queste saranno, dunque, tutte le avversarie di una Salernitana che quest’ anno dovrà lottare con il coltello tra i denti,  per regalare a se stessa e ai suoi tifosi un campionato importante alla vigilia del suo anno più importante: quello del centenario.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.