Pizzeria Betra Salerno

La notte di Mattia

Il classe 2001 esordisce tra i grandi, il desiderio è rimanere per continuare il suo sogno

Carmine Raiola

Periodo d’ oro per i talenti made in Salerno, dopo Gaeta, anche Novella esordisce in maglia granata.
Ad una settimana di distanza dal suo capitano nella squadra primavera, infatti, anche il baby terzino riesce a realizzare il suo sogno.
Ma chi è Mattia Novella ?
La storia di Mattia è quella di qualsiasi bambino che gioca con un pallone e sogna il mondo dei grandi.
Ragazzo dai sani principi, il difensore granata da i primi calci al pallone inizialmente come attaccante, mettendosi in luce per la sua fredezza sotto porta e la sua bravura a mandare i compagni in gol, caratteristiche che lo fanno emergere tra i suoi coetanei e che attirano su di lui l’ interesse di molti settori giovanili.
Per circa due anni, infatti,  Mattia gioca negli under 15 dell’ Avellino per poi trasferirsi nella sua Salerno, dove avviene la sua graduale” conversione” in difensore.
In un primo momento, Novella giostra a centrocampo ma poi grazie all’ intuito di mister Ferraro diventa terzino, ruolo che oggi gli sta dando tante soddisfazioni.
In pochi anni passa dagli under 16 alla primavera di Mariani, con la quale ha segnato anche il suo primo gol all’ esordio.
L’ ultimo mese è stato da incorniciare per Mattia.
Quella di ieri, infatti, è stata la sua seconda convocazione in prima squadra (dopo quella contro il Brescia) anche se il prodigio granata  ha avuto modo di poter conoscere i meccanismi del gioco di Colantuono già da Gennaio quando è partito anch’ egli per il ritiro di Cascia.
Ieri, come detto, ha avuto la sua grande opportunità.
Dopo essersi scaldato per quasi tutto il primo tempo, al 51′ il trainer granata lo lancia nella mischia al posto di Gaeta come esterno di centrocampo.
Il suo approccio al match è più che positivo infatti, nonostante la giovane età, mostra sin da subito  una grande personalità e molta razionalità, qualità visibili nella sua propensione all’ attacco e alla sua capacità di crossare con molta facilità che hanno portato maggiore vivacità all’ azione granata.
Durante il match dialoga spesso con Tiago Casasola, il quale da ” fratello maggiore” gli da consigli sul posizionamento e dopo il gol di La Gumina lo incoraggia a non abbattersi e  continuare a rimanere concentrato.
Quello di ieri non è stato un semplice esordio, Novella è infatti il più giovane ad aver mai esordito in maglia granata con i suoi 17 anni e 3 mesi, riuscendo ad entrare ancora di più nella storia della Salernitana.
Colantuono punta molto su di lui per la prossima stagione, non è escluso quindi che il baby terzino granata faccia parte in pianta stabile della prima squadra sin dal prossimo ritiro estivo.
Il desiderio del prodigo è quella di restare tra i grandi anche nel prossimo campionato ma in generale di rimanere per tutta la vita con la squadra della sua città, così da poter  continuare questo suo bellissimo sogno a tinte granata.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.