Scarpe per bambini - Millepiedi

La Festa della Musica nella Chiesa di Santa Maria de Lama

La Festa della Musica, nata in Francia più di trenta anni fa, è diventata ormai da tempo una manifestazione di dimensione europea, nel corso della quale strade e piazze, ma anche musei, ospedali, conservatori, teatri, centri culturali, caserme, stazioni diventano per un giorno, il 21 giugno, lo scenario di esibizioni musicali di ogni genere

musica a santa maria de lama
SALERNO | Il MiBAC, insieme all’ Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica, con il contributo della Siae e in collaborazione con soggetti pubblici e privati, anche quest’anno promuove e patrocina la “Festa della Musica”. La Festa della Musica, nata in Francia più di trenta anni fa, è diventata ormai da tempo una manifestazione di dimensione europea, nel corso della quale strade e piazze, ma anche musei, ospedali, conservatori, teatri, centri culturali, caserme, stazioni diventano per un giorno, il 21 giugno, lo scenario di esibizioni musicali di ogni genere. L’edizione del 2019 prevede le anteprime di dicembre 2018 e di marzo 2019 con il logo Aspettando la festa della musica. La Soprintendenza ABAP di SA e AV, diretta da Francesca Casule, e il Touring Club Italiano, Club di Territorio Salerno, coordinatore Console Enrico Andria, aderiscono all’edizione primaverile, il 22 marzo alle ore 19.00, presso la Chiesa di Santa Maria de Lama in Salerno, proponendo una performance musicale a cura del Wi-Fi trio, con Gennaro Minichiello (violino), Eduardo Caiazza (viola) e Ezio Testa (fisarmonica). L’evento, organizzato dall’Ufficio promozione e attività culturali di Salerno, responsabile dott.ssa Rosa Maria Vitola della Soprintendenza, in collaborazione con La Confraternita de’ Musici di Brindisi, un’Associazione culturale che si propone di promuovere la Cultura Musicale attraverso multiformi soluzioni quali la ricerca, i concerti, le conferenze, i convegni, le registrazioni, i corsi e i concorsi, intende  proporre al pubblico l’esperienze musicale di Astor Piazzolla, musicista e compositore argentino, riformatore del tango tradizionale con commistioni jazz. Il tango di Piazzolla è decisamente diverso dal tango tradizionale per l’introduzione di strumenti che non venivano utilizzati precedentemente come l’organo Hammond, il flauto, il basso elettrico, la batteria, le percussioni e la chitarra.

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.