Taste - Sapori Mediterranei

La Corte d’Appello assolve Mastromartino: “il fatto non sussiste”

Nel 2015 l’imprenditore era stato condannato in primo grado, dal Tribunale di Salerno in composizione monocratica, con l’accusa di estorsione ai danni dei lavoratori

Con dispositivo letto oggi pomeriggio, la Corte d’Appello di Salerno ha pronunciato sentenza di assoluzione nei confronti del noto imprenditore salernitano Michele Salvatore Mastromartino, patron del gruppo omonimo.

Nel 2015 l’imprenditore era stato condannato in primo grado, dal Tribunale di Salerno in composizione monocratica, con l’accusa di estorsione ai danni dei lavoratori.

Avverso la condanna era stato proposto appello. Oggi l’udienza di discussione con la nomina del nuovo difensore, avv. Marcello D’Aiuto. Il pg d’udienza e le parti civili hanno chiesto la conferma della sentenza di primo grado. Il collegio, presidente Verdoliva, ha accolto le tesi difensive ribaltando la decisione di primo grado e assolvendo l’imprenditore con formula piena perché il fatto non sussiste.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.