No Signal Service

La capolista Ebolitana passa a Comunale di Pontecagnano: sconfitta per il Faiano

Cronaca e tabellino della gara

PONTECAGNANO FAIANO. La capolista del girone B di Eccellenza Ebolitana passa al Comunale di Pontecagnano battendo all’inglese il Faiano. Una gara senza particolari emozioni quella vista sulla terra battuta del “XXIII giugno 1978”, dove gli ospiti col minimo sforzo hanno portato a casa l’intera posta in palio. Gli unici tiri in porta dei biancoazzurri sono stati in occasione dei due gol, mentre il Faiano, dopo un primo tempo abulico, con l’unica vera chance capitata sui piedi di Grieco dalla distanza, nella seconda parte della ripresa ha attaccato con più vivacità e convinzione, andando vicino al gol con gli under Chiangone, Volpe e Costabile, capaci di mettere in difficoltà l’esperta retroguardia eburina. Per quanto riguarda le formazioni, mister Turco schiera i suoi con il consueto 4-3-3 con La Femina in luogo di Donadio in avanti, mentre Nastri sul fronte opposto deve fare a meno di bomber Liccardi, acciaccato, e si affida al tandem Margiotta-Visciano con Marzullo in cabina di regia. Venendo alla cronaca della gara, al 3’ è Pellegrino a rendersi subito pericoloso con un gran tiro dal limite dell’area piccola, palla sul primo palo smanacciata da Granata in angolo. Al 14’ corner per l’Ebolitana battuto da Marzullo che va a pescare sul secondo palo il centrale Scognamiglio, il quale salta e insacca di testa alla destra di Senatore. Il gol è una doccia fredda per i biancoverdi, che faticano ad imbastire trame offensive, con i centrali ospiti bravi a chiudere tutti gli spazi. Al 24’ capitan Grieco prova a sorprendere il portiere con un sinistro di prima dalla lunga distanza, ma la palla – toccata proprio da Granata – si infrange sulla traversa e viene spazzata da Landolfi. Dopo quattro minuti la gara di Grieco finisce, costretto ad abbandonare il campo per infortunio. Termina qui un primo tempo senza particolari sussulti. Nella ripresa, dopo nove minuti, l’Ebolitana trova il raddoppio: scambio sulla sinistra tra Marzullo e La Manna, con quest’ultimo che la mette al centro, Di Donna di testa allontana la sfera che finisce sui piedi di Marzullo, il quale appostato al limite da posizione defilata trova un gran gol con un destro al volo di prima, che termina la corsa sul palo più lontano. All’11’ Anastasio prova a pescare il jolly con un tiro quasi da centrocampo, la palla sorvola la traversa ed esce. Al 14’ Volpe, entrato al posto dell’infortunato Pellegrino, tenta la conclusione dal vertice sinistro dell’area di rigore, Granata blocca. Al 15’ incursione pericolosa di Erra in area di rigore, servito dalla destra da Volpe, il quale sbaglia l’assist al centro per i compagni di squadra ben piazzati. Al 20’ punizione velenosa dalla sinistra di Anastasio, tiro direttamente in porta, Granata devia la sfera in calcio d’angolo. Al 35’ Chiangone mette palla nel corridoio per La Femina, il quale sbaglia l’aggancio ma rimedia bloccando l’uscita palla al piede di Scognamiglio; la sfera dopo vari batti e ribatti carambola al limite dell’area eburina e Volpe prova una girata stilisticamente perfetta di sinistro ma imprecisa. Dopo un minuto altra chance per gli uomini di Turco, stavolta con Costabile, il quale servito da Mansour fa partire il piattone basso che fa la barba al palo ed esce. Al 47’ azione convulsa in area ebolitana: tiro di Costabile da fuori respinto da La Manna; la palla arriva a Chiangone che calcia un rigore in movimento e Granata si distende alla sua destra respingendo corto; sulla sfera prova ad arrivarci Mansour che si scontra con il portiere ospite e Landolfi avendo la peggio. Il bomber faianese infatti si procura un infortunio alla caviglia ed è costretto ad uscire aiutato dai sanitari. Il signor Perri di Roma 1 manda tutti sotto la doccia dopo cinque di recupero, sancendo la fine di una sfida che nel finale si è accesa grazie alla verve dei giovanissimi del Faiano, che però non ha avuto nessun effetto sul risultato, terminato in favore della capolista Ebolitana, che vede sempre più vicino il traguardo della serie D con dieci punti sul Sorrento. Per il Faiano ci sarà da effettuare la conta dei “danni” a Grieco, Pellegrino e Mansour per la prossima sfida, mentre salterà sicuramente la sfida col Sant’Agnello il centrocampista Erra, squalificato per somma di ammonizioni.

TABELLINO

 

FAIANO: Senatore, Ruggiero, Magazzeno, Anastasio, Di Donna, Di Giacomo, La Femina, Erra (33’st Costabile), Pellegrino (8’st Volpe), Grieco (28’pt Chiangone), Mansour. A disposizione: Ginolfi, Cicia, Donadio, D’Orsi. Allenatore: Turco

EBOLITANA: Granata, Landolfi, La Manna, Pecora, Pascuccio, Scognamiglio, Vatiero (26’st Panico), Maisto, Margiotta, Marzullo (11’st Esposito), Visciano (38’st Salcino). A disposizione: Spicuzza, Liccardi, Napoli, Della Guardia. Allenatore: Nastri

ARBITRO: Perri di Roma 1

ASSISTENTI: Castiglione di Frattamaggiore – Maiorino di Nocera Inferiore

RETI: 14’pt Scognamiglio (E), 9’st Marzullo (E)

NOTE: Spettatori 200 circa. Ammoniti Erra, Anastasio (F), Pecora, Vatiero (E). Angoli Faiano 4 – 1  Ebolitana. Recuperi 1°T: 1’  – 2°T: 5’

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.