Pizzeria Betra Salerno

La Bari soffre.. una “fiammella” che si chiama Bisceglie?

I biancorossi devono dire addio alla B, pronti i libri da portare in Tribunale ma filtrano indiscrezioni dalla Puglia per ripartire dalla C

La Bari deve dire addio alla B. I libri in tribunale saranno portati nelle prossime ore per avviare le procedure di fallimento. Sicuramente un giorno triste per chi ama i colori biancorossi e anche da Salerno, che ha vissuto la mortificazione del fallimento, attraverso i social c’è chi ha voluto esprimere totale vicinanza ai “fratelli” baresi. Come anticipato nel pomeriggio i due potenziali acquirenti delle quote del Bari, Raddrizzani e l’imprenditore barese Ferdinanzo Napoli hanno fatto un passo indietro rispetto alla volontà di versare i 3 milioni di euro necessari per ricapitalizzare il bilancio della società pugliese. Troppe perplessità nell’operazione, anche in considerazione di un futuro poco roseo per la società, il “classico” è meglio ripartire da zero che tanto ha fatto male e tanto continua a distruggere i sogni di tante piazze italiane che vivono di calcio. Il futuro? Adesso è ancora tutto nell’ombra e nel caso, nelle ultime una “fiammella” di speranza arriva da Bisceglie. Il patron della società nerazzurra stellata Nicola Canonico avrebbe, il condizionale è d’obbligo, palesato l’intenzione di iscrivere una nuova società, l’As Bari 2018, in Serie C “usando” il titolo dello stesso Bisceglie, una indiscrezione che arriva da Radio Selene.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.