Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Ironia dei tifosi granata, striscione contro l’articolo 9 a Torrione

Varie interpretazioni sul comma 1 del tanto discusso articolo 9 del Decreto Amato

Ennesimo messaggio degli ultras della Salernitana contro l’articolo 9 della legge 41 del 4 aprile 2007. Di cosa si parla? E’ il decreto legge noto come Decreto Amato, varato dopo la morte dell’ispettore capo di Polizia Filippo Raciti in occasione del derby giocato nel 2007 Catania-Palermo.

“È fatto divieto alle società organizzatrici di competizioni riguardanti il gioco del calcio, responsabili della emissione, distribuzione, vendita e cessione dei titoli di accesso, di cui al decreto ministeriale 6 giugno 2005 del Ministro dell’Interno,pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 150 del 30 giugno 2005, di emettere, vendere o distribuire titoli di accesso a soggetti che siano stati destinatari di provvedimenti di cui all’articolo 6 della legge 13 dicembre 1989, n. 401, ovvero a soggetti che siano stati, comunque, condannati, anche con sentenza non definitiva, per reati commessi in occasione o a causa di manifestazioni sportive”.

Così recita il comma 1 dell’articolo 9 tanto discusso nel mondo ultras. L’articolo 9 però non ha niente a che fare con la tessera del tifoso, in quanto si tratta di una legge dello Stato. Nell’agosto del 2009 però un decreto ministeriale dà del comma 1 dell’articolo 9 una interpretazione diversa da quella della “diffida a vita”. Individui, infatti, che hanno scontato il Daspo e chi ha scontato la pena per reati da stadio avvenuti più di cinque anni fa, oggi, possono regolarmente accedere allo stadio e sottoscrivere anche le varie Fidelity Card per assistere alle partite casalinghe, diverse invece sono le interpretazioni per quanto riguarda le gare in trasferta.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.