Richiedi la tua pubblicità

“Io nella terra dei fuochi” Ianniello presenta il suo libro a Salerno

Intanto, è in corso l’undicesima edizione del Concorso Internazionale “Natale ieri ed oggi”, dedicato alla poesia e all’arte

Federica D'Ambro

Questa sera, venerdì 18 dicembre alle 18, per il ciclo di incontri “la cultura dei venerdì letterari” nel salotto dell’Accademia Internazionale d’Arte e Cultura “Alfonso Grassi” di Salerno sarà presentato il libro “Io, nella terra dei fuochi” di Angelo Iannelli. Il testo, con la prefazione di don Maurizio Patriciello ed don Aniello Manganiello, parla di quella “terra di lavoro” (come era conosciuta un tempo) e che ogni giorno è vittima dell’incuria dell’uomo. In queste pagine Iannelli, che nella sua vita d’attore ha dato spesso voce alla maschera di Pulcinella, si affida alla parola scritta per denunciare lo sversamento illegale die rifiuti, i fuochi di “munnezza” e l’abbandono. “Prima vi era terra fertile e ricca di minerali, adesso solo “terra dei Fuochi” dove ogni giorno si muore di tumore”, è lo scritto di ribellione con il quale Iannelli spera di sollecitare una rinnovata cultura del territorio. L’ingresso è libero.

Intanto, è in corso l’undicesima edizione del Concorso Internazionale “Natale ieri ed oggi”, dedicato alla poesia e all’arte. La data di consegna delle opere per partecipare al premio è stata prorogata al prossimo 27 dicembre (info line segreteria organizzativa, 089333903 – 3387581195). Il gran galà di premiazione si terrà l’8 gennaio 2016 nell’auditorium del Centro Sociale di Salerno. Il ricavato delle quote d’iscrizione sarà destinato al progetto di solidarietà avviato dall’Accademia in Africa con la costruzione di un collegio femminile ad Ihittokwe in Nigeria, intitolato ad Alfonso Grassi. Tre sono le tematiche scelte per questa edizione del concorso: l’incantesimo del Natale: un “regno” senza confini; il ritorno al passato (ricordi personali o un periodo storico/religioso); ed la traccia libera. Possono partecipare al Premio gli alunni degli istituti compresivi e della scuola media; gli studenti delle scuole superiori, gli appassionati dell’arte ed gli artisti. Due sono le sezioni: la poesia con anche il racconto o la fiaba e l’arte (pittura, grafica, cartoni animati, scultura, ceramica ed arte presepiale.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.