Pizzeria Betra Salerno

Insulti razzisti contro Gomis durante la partita contro la Pro Vercelli

Mister Bollini ha difeso il suo portiere in conferenza stampa: "Gomis non merita certi epiteti innominabili, è un signor portiere con un colore diverso della pelle"

Pareggio in campo, sconfitta sugli spalti. La Pro Vercelli e il suo ambiente non esce bene dalla gara contro la Salernitana, infatti in sala stampa il trainer granata Alberto Bollini ha puntato il dito contro quei sedicenti tifosi piemontesi presenti dietro la sua panchina. Durante tutta la partita sono stati ripetuti gli insulti per il tecnico lombardo e la panchina campana, un momento è stato catturato anche dalle telecamere di Sky quando Donnarumma faceva rientro dopo la sostituzione, si sente nettamente Bollini dire all’attaccante di: “Lasciare stare il signore maleducato non rispondere”. La ciliegina sulla torta, però, è il continuo prolungarsi degli insulti razzisti verso Alfred Gomis durante tutta la partita. Bollini durante la conferenza ha commentato così: “Bisognerebbe dare l’esempio, mi dispiace perché la Pro Vercelli è una società molto seria e non merita certi imbecilli. Siamo stati insultati e offesi, bisogna migliorare il calcio anche da questo. Bisognerebbe dare l’esempio, mi dispiace perché la Pro Vercelli è una società molto seria e non merita certi imbecilli. Siamo stati insultati e offesi, bisogna migliorare il calcio anche da questo. Gomis non merita certi epiteti innominabili, è un signor portiere con un colore diverso della pelle. Un episodio deprecabile che però il Presidente della Pro Vercelli ha rigettato al mittente, dichiarando che non accetta lezioni di etica.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.