Taste - Sapori mediterranei

Ecco “Insieme in Passerella”: a Salerno sfilata di moda con modelli diversamente abili

Appuntamento venerdì 12 maggio, pronta una raccolta fondi per una pedana elettrica da installare su un autobus

admin

“Insieme in Passerella – Amicizia e Creatività” è questo il titolo dell’evento che si terrà venerdì 12 maggio nella chiesa dell’Addolorata all’interno del Complesso Monumentale di Santa Sofia (Largo Abate Conforti), a Salerno dalle ore 19 alle ore 23. L’evento è stato organizzato dal Rotaract Club Campus Salerno dei Due Principati, con il patrocinio del Comune di Salerno e della Fondazione della Comunità Salernitana.
Il Rotaract Club Campus Salerno dei Due Principati ha ideato una sfilata di moda con modelle e modelli diversamente abili accompagnati da rotaractiani e professionisti per raccogliere fondi destinati alla ristrutturazione di una pedana elettrica per disabili da installare su un autobus della città di Salerno (il cui costo è di circa 1400 euro). L’ingresso alla serata è libero con contributo minimo di cinque euro.
La sfilata sarà preceduta da una mostra fotografica che raccoglie i lavori dei giovani fotografi campani Isabella Borrelli, Simone de Iuliis, Mena Tignola e Mattia Venza Cardillo, accompagnata da un light buffet ad opera dell’Istituto E. Ferrari di Battipaglia. Gli abiti sono opera degli stilisti Lucia Fierro ed Antonio Mello, e degli studenti dell’Istituto E. Ferrari di Battipaglia. I modelli e le modelle diversamente abili provengono da tutto il Sud Italia (anche dalla Sicilia), mentre i loro accompagnatori rotaractiani e professionisti sono campani. Durante la sfilata interverranno Fabio Balsamo e Federica Lepanto.
Il progetto “Diversamente Liberi: Missione Pedana”, a cui verrà destinata la raccolta fondi della serata, nasce dall’idea di affrontare il problema dell’abbattimento delle barriere architettoniche con mezzi non convenzionali, come una sfilata, dove i/le modelli/e sono persone comuni, mostrando la disabilità come una delle tante sfumature della “normalità”, e dove tutti possono contribuire al concreto abbattimento di una barriera architettonica e sociale che coinvolge l’intera comunità cittadina.
“Insieme in Passerella – Amicizia e Creatività” – spiega Maria Vittoria Gargiulo, presidente Rotaract Campus Salerno dei Due Principati – non sarebbe stato possibile senza l’aiuto del Comune di Salerno che ha permesso l’utilizzo gratuito della chiesa dell’Addolorata e ha dato il Patrocinio all’evento; al Patrocinio ed alla vicinanza della Fondazione Comunità Salernitana Onlus, al sostegno del Rotaract Distretto 2100 ed alla collaborazione dell’autoscuola 2Erre, dell’azienda De Luca, del centro di formazione professionale Mary Boyd, del centro estetico Molinari, della pasticceria gelateria artigianale Buonocore, della salumeria storica Botteghelle65 e del X Hair Studio.
Il Rotaract Campus Salerno dei Due Principati, di cui sono presidente per questo anno – sottolinea Maria Vittoria Gargiulo – è il primo Rotaract Club universitario in Italia. Fondato il 29 Giugno 2010 ad oggi ha circa 30 soci dai 20 ai 30 anni, studenti universitari o giovani professionisti. Nei suoi 7 anni di vita ha concretizzato tantissimi progetti sul territorio salernitano e nella comunità universitaria, collaborando sia con associazioni onlus che associazioni studentesche, dall’orientamento nelle facoltà alla donazione di 5 biciclette in alluminio riciclato e di un defibrillatore al CUS, dalla clowntherapy nelle case famiglia o nel reparto di pediatria alla donazione di targhe in ceramica alla città di Salerno che formano un filo rosso tra la Scuola Medica Salernitana e la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Salerno a suon di versi del Regimen Sanitatis”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.