Taste - Sapori Mediterranei

Incubo in ospedale: “Mia figlia in fin di vita e non c’era un ago per lei”

La denuncia del papà: "A Salerno l'hanno martoriata per trovarle le vene e hanno utilizzato aghi non adatti ad una piccina di due mesi, provando anche sulla testa".

“Mia figlia ha rischiato di morire perchè al Ruggi non trovavano un ago per la flebo”. Così Raffaele Citro sulle colonne del quotidiano Il Mattino ha denunciato quanto vissuto con la piccola Sofia Rosa, la figlia che adesso ha due mesi ed era ricoverata all’ospedale di Salerno. Una disidratazione per la bimba vissuta come un calvario in via San Leonardo, prima del trasferimento a Battipaglia, come racconta Raffaele Citro:

“Si sono decisi a trasferirla a Battipaglia, in ambulanza, nel suo passeggino, quello stesso passeggino dove è stata adagiata per tutto il tempo del ricovero». Ora sono in corso esami specifici per capire da cosa nascono le difficoltà della piccola, se esistono altre disfunzioni.”Siamo stati costretti a mettere una flebo intraossea perché le sue vene era tutte chiuse e la piccola piena di ecchimosi provocate dai continui tentativi di infilarle un ago nelle vene – ha raccontato il pediatra Antonio Pisapia”

Lo sfogo del papà: “A Salerno l’hanno martoriata per trovarle le vene e hanno utilizzato aghi non adatti ad una piccina di due mesi, provando anche sulla testa. Alla terapia intensiva neonatale non l’hanno accettata perché li si lavora con i bimbi fino ad un mese di vita e a me e a mia moglie hanno fatto credere che ci fosse la rianimazione pediatrica”. I genitori di Sofia Rosa, Raffaele Citro e Roberta Esposito hanno presentato una denuncia in procura nella mattinata di venerdì, la piccola venne ricoverata alcuni giorni prima per una sospetta stenosi del piloro, durante il ricovero la bimba passava dal vomito alla diarrea ma non era sottoposto a reidratazione, come dicono i genitori, in quanto i sanitari non riuscivano ad infilarle l’ago. Raffale, il papà, ora si chiede perchè dall’ospedale di Salerno la piccola è stata trasferita solo nella notte del 24 luglio in rianimazione pediatrica.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.