Elezioni Mimmo De Maio

Inchiesta coop, gruppo Oltre: “Tutelare subito i cittadini”

Le vicende giudiziarie che stanno interessando in queste ore esponenti di primissimo piano dell’attuale maggioranza politica che sostiene il sindaco Vincenzo Napoli, nonchè dirigenti di Palazzo di Città, soci di cooperative di lavoro e candidati alle ultime elezioni amministrative, rappresentano un pericolo enorme per la tenuta economica e sociale della città di Salerno, gravando in modo particolare sui lavoratori e le fasce deboli della popolazione.

Le vicende giudiziarie che stanno interessando in queste ore esponenti di primissimo piano dell’attuale maggioranza politica che sostiene il sindaco Vincenzo Napoli, nonchè dirigenti di Palazzo di Città, soci di cooperative di lavoro e candidati alle ultime elezioni amministrative, rappresentano un pericolo enorme per la tenuta economica e sociale della città di Salerno, gravando in modo particolare sui lavoratori e le fasce deboli della popolazione. Siamo davanti ad un possibile “lockdown amministrativo”, le cui conseguenze potrebbero essere pesantissime per l’immagine e il futuro di questa città.

Il gruppo Oltre – composto dai consiglieri comunali uscenti Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo, Corrado Naddeo, Donato Pessolano e Giuseppe Ventura – è sorto nel corso della consiliatura appena conclusa, proprio per prendere nettamente le distanze da un modus operandi che mortificava non solo il ruolo di consigliere comunale, ma che soprattutto denotava l’assoluta mancanza di inclusività e partecipazione nelle procedure amministrative, ed in tal senso ha fermamente sostenuto che occorresse una proposta politica alternativa concreta per un modello ed un’idea differente di città e di gestione della res pubblica.

Tenendo ben chiaro il concetto che non è compito della politica, bensì della magistratura, indagare ed accertare responsabilità per condotte illecite, il gruppo Oltre segue con attenzione estrema l’evolversi delle inchieste giudiziarie in essere, con il solo scopo di tutelare al massimo Salerno ed i salernitani. Al tempo stesso, i consiglieri firmatari di questa nota non possono non denunciare con forza che già oggi – al netto di quello che sarà l’esito del lavoro dei magistrati – è stato ratificato il fallimento politico, amministrativo e gestionale dell’attuale maggioranza politica rappresentata dal sindaco Napoli, il quale dovrebbe sentire l’obbligo morale di assumersene la totale e piena responsabilità ed agire di conseguenza. Il suo fallimento sta provocando macerie su macerie in termini economici e sociali e costringe la città sull’orlo del baratro.

Il gruppo Oltre fa appello a tutte le istituzioni coinvolte, di governo e giudiziarie, affinchè si faccia piena chiarezza nel più breve tempo possibile sull’intera vicenda e si possa così arrivare ad adottare le decisioni più opportune per il bene di Salerno e dei suoi cittadini.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.