Taste - Sapori mediterranei

Incatenata ai cancelli delle Fonderie, trasportata al Ruggi la moglie di un operaio

Ha passato circa quattro giorni incatenata ai cancelli delle Fonderie Pisano, questa mattina è stata trasportata al Ruggi per via di un malore

Federica D'Ambro

Ha passato circa quattro giorni incatenata ai cancelli delle Fonderie Pisano, questa mattina è stata trasportata al Ruggi per via di un malore. Si tratta di Angela Petrone, moglie di uno dei lavoratori delle fonderie Pisano che in queste ore hanno ricevuto le lettere di licenziamento. Sembrerebbe che già da tempo la donna prendesse medicinali per un problema personale, ma in questi quattro giorni per stare vicino al marito non ha preso i farmaci quotidianamente. Probabilmente questa potrebbe essere l’origine del malore. Intanto la protesta dei lavoratori, sul tetto della fabbrica di via Dei Greci, continua. Ieri alcuni di loro hanno manifestato davanti al Tribunale di Salerno. Altri sono stati ricevuti dall’arcivescovo, monsignor Luigi Moretti, che si è impegnato a far visita lunedì prossimo in fabbrica. Un messaggio di solidarietà per il futuro incerto degli operai.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.