Taste - Sapori mediterranei

In un anno 255 Gratta&Vinci ma non vince mai, il Giudice gli da ragione: sarà risarcito

Un giocatotre salernitano ha deciso di portare le Lotterie nazionali e i Monopoli di Stato in un’aula di tribunale

Federica D'Ambro

Un 29enne salernitano aveva deciso di sbarcare il lunario giocando ogni giorno, per un anno, 255 tagliandi delle lotterie istantanee. Ogni giocata non è mai andata come sperava, il giocatore non ha mai vinto niente, in compenso, però, ha speso circa 3mila euro. Come rivelato dal quotidiano Il Mattino, il 29enne ha deciso di portare le Lotterie nazionali e i Monopoli di Stato in un’aula di tribunale. La sentenza è stata positiva. Infatti, il giudice di pace del tribunale di Vallo della Lucania ha accolto il ricorso, condannando le Lotterie che dovranno risarcire i soldi spesi in un anno al giocatore.

“I biglietti, acquistati presso ricevitorie autorizzate, non recavano l’indicazione della probabilità di vincita e l’avvertenza sul rischio di dipendenza dalla pratica dei giochi con vincite in danaro”. Questa la motivazione data dal giudice di pace.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.